Menu

La Mens Sana vince sull'Assi Brindisi In evidenza

basket logoCome da pronostico, aspettative e speranze di tutto l'ambiente la Mens Sana Mesagne vince

in casa la sfida salvezza contro l'Assi Brindisi e si salva con una giornata d'anticipo. Tanta fatica ben ripagata. La gara onestamente è stata brutta tecnicamente e molto nervosa. Bene hanno fatto gli arbitri a fischiare fin da subito per evitare degenerazioni di qualsiasi tipo. La partenza è tutta degli ospiti che riescono a condurre, senza larghi vantaggi, per buona parte della gara ma all'intervallo lungo il punteggio è fermo sul 26-26. La gara si è decisa nel terzo quarto. Brindisi non segna più, la Mens Sana sbaglia di meno e con Pironaci che a pochi secondi dalla sirena, con una tripla da distanza impossibile trova il massimo vantaggio, 39-30. E' il segno del destino che indirizza la gara. Nell'ultimo quarto i ragazzi di coach Capodieci devono solo gestire il vantaggio e alla fine saranno solo lacrime e abbracci nella gioia liberatoria di una stagione che stava per prendere una brutta piega. I risultati premiano il coraggio della società nella scelta della linea verde, con i ragazzi del vivaio. Ieri in campo un 98, un 99 e un 2001 nel quintetto titolare. Per salvezze più tranquille o per campionati da protagonisti serviranno altre risorse tecniche. Nei playoff nazionali per la promozione in B, prima trasferta e prima vittoria il Nardò di coach Olive contro la Pallacanestro Silvi per 66-59. Gara condotta avanti fin dall'inizio con un +12 all'intervallo,40-28. Nonostante il blackout del terzo quarto, i granata hanno conquistato i preziosi 2 punti. Domenica prossima, supersfida contro Costa d'Orlando altra capolista del girone. Niente da fare per i Pirates di Romeo Trionfo. Nella decisiva gara 3, i sardi hanno perso in casa contro Vicenza la sfida senza appello valevole la salvezza. Nelle battute iniziali dell’incontro, infatti, i biancoblu l’hanno fatta da padroni grazie a un approccio molto aggressivo hanno guadagnato la doppia cifra a metà del primo quarto con una tripla di Trionfo (16-6). Nonostante la partenza razzo, i veneti trionferanno 61-50 condannando i sardi in C. Nei gironi playoff della Promozione pugliese, trasferta vincente per l'All Star Francavilla. Una vittoria in rimonta a Bitonto,65-62. Una vittoria dal duplice valore, perché senza i fratelli Serpentino sopperiti dal contributo di tutti gli altri giocatori, tra cui i 6 punti di Mauro Rubino tra i meno utilizzati della rosa. Vittoria che vale il primo posto in classifica, l'unico utile per la promozione in D, anche per la contestuale sconfitta a Conversano della Dinamo Brindisi. Per Fabio Spagnolo, una sconfitta meno amara perché compensata dalla vittoria del figlio Matteo, ex Mens Sana Mesagne, con la Stella Azzurra Roma dell'Eurolega Under 14 di cui è stato miglior giocatore della manifestazione. Questo cari lettori è il mio ultimo pezzo stagionale. E' stato un piacere informarvi costantemente dei risultati delle squadre e dei giocatori mesagnesi. Spero di esser stato un utile commentatore, ora però lascio per un'altra esperienza personale di cui presto avrete notizie.

Torna in alto