Menu

Volley. Mesagne – Ostuni 3-0

mesagne volley 2017Per il diciannovesimo turno di campionato,

il Mesagne Volley riceve l’Edil Nacci Ostuni, terzultimo in classifica ed in piena lotta in zona playout. Mr. Rampino non sottovaluta l’incontro e inizia l’incontro con la formazione tipo: Abbracciavento in regia, Fiorini (k) opposta, Valente e Cristofaro laterali, Iacca e Mazzotta al centro e Zurlo libero. Se pur ben messe in campo dall’esperto tecnico Semeraro, le ostunesi appaiono subito non in grado di reggere l’urto mesagnese. Tecnicamente, i primi due set, chiusi sul 25-10 e sul 25-6, raccontano ben poco se non una netta supremazia dell’Appia Project, in cui tutte le gialloblu si esprimono su buoni livelli ed anche le subentrate, Rosato, Destino e Forleo, mantengono alto il livello del gioco a testimonianza della bontà della cantera mesagnese. Nel terzo set le ragazze di mr. Rampino tirano un po’ il fiato, consentendo alle ospiti di giocare un set più equilibrato. Il Mesagne resta comunque padrone del gioco e chiude i giochi sul 25-21 e sul 3-0 finale, l’ennesimo di una stagione entusiasmante. In virtù di questo successo, il Mesagne conquista la ventesima vittoria consecutiva tra campionato (19) e coppa (1), numeri eccezionali per una squadra che pare non conoscere flessioni, altresì al cospetto di avversari inferiori sulla carta. Anche oggi, infatti, a parte un piccolo calo fisiologico nel finale, è apparsa evidente la capacità delle ragazze di imprimere da subito il proprio marchio all’incontro, mollando poco o nulla alle avversarie. Ottima prova di squadra, nella quale ci permettiamo di evidenziare Cristofaro che, sul finale di secondo set e con la partita già virtualmente indirizzata, fa esplodere il Palasport con un salvataggio in “lob” tennistico (che si trasforma addirittura in punto) dopo una rincorsa dal lato opposto del campo, un esempio per tutte le giovanissime e segno tangibile del fatto che, da qui alla fine del campionato, il Mesagne proverà a non lasciare nulla per strada. L’Appia Project resta dunque a +8 sull’Oria, che passeggia sui resti di un Tuglie decimato dalle assenze, a +11 sullo stesso Tuglie ed a +12 sullo Spongano a sole sette giornate dalla fine. Appia Project Mesagne: Abbracciavento 2, Fiorini 9, Valente 7, Cristofaro 9, Iacca 11, Mazzotta 8, Forleo 1, Demilito, Rosato, Lapenna, Zurlo L1, Destino L2. Mauro Poci  

Torna in alto