Mesagne. Piazza Gioberti, una vergogna per la città In evidenza

Luglio 12, 2022 1173

Sono arrabbiati, umiliati, stanchi e demotivati diversi residenti e cittadini di piazza Gioberti i cui giardinetti sono divenuti una cloaca di escrementi canini. Da tempo la gente ha denunciato questa situazione di sporcizia, ma il problema non è stato risolto. Così, stanchi di doversi sempre rivolgere al politico di turno, peraltro senza ottenere nulla, hanno realizzato un reportage fotografico dei giardinetti pieni di escrementi e l’hanno reso pubblico. Eppure qualcuno deve essere giornalmente è preposto a svolgere la pulizia dei giardinetti la cui superficie, per la verità, è piuttosto limitata. Se quotidianamente i giardinetti sono sporchi vuol dire che qualcosa non sta funzionando nella gestione della pulizia della città.

“Io ho un cane e giornalmente lo porto a passeggio in questa zona – ci ha detto Angelo – però quando il mio peloso fa i suoi bisognini li raccolgo e li getto nella mia spazzatura una volta rientrato in casa”. Su piazza Gioberti si affacciano diversi uffici pubblici, privati, legali, bar e diverse altre attività commerciali. “Più volte abbiamo segnalato la sporcizia presente in Comune, ma la situazione è sempre la stessa. Se non si interviene con determinazione questa criticità diventerà, con il caldo, ancora più pericolosa”, hanno detto alcuni esercenti. Al centro dei giardinetti c’è una struttura dell’Asl in cui giornalmente si recano decine di utenti.

“Sembra davvero strano che il Comune non provveda a risolvere questo problema endemico. Una città che sta facendo di tutto per migliorarsi è in mano a qualche incivile che con il suo atteggiamento la imbarbarisce”, ci hanno confidato alcuni professionisti che hanno gli studi nella piazza. A questo punto la soluzione potrebbe essere nella polizia locale. “Sono gli unici che hanno i mezzi per intervenire – hanno auspicato alcune persone anziane che vivono nei condomini limitrofi – loro hanno le fototrappole. Bene le collocassero nei punti strategici e diano finalmente un volto e una sonante contravvenzione a questi sporcaccioni”.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina 
Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube
Per scriverci e interagire con la redazione 
contattaci  

Ultima modifica il Martedì, 12 Luglio 2022 12:41