Quel segno di civiltà che non c'è

Gennaio 01, 2021 754

Grande o piccolo che sia stato il veglione di fine 2020 non ha importanza. O quasi. Ciò che conta sono i risvolti di tale veglione quando ricadono su tutta la comunità. Superficialità, non curanza con un pizzico di inciviltà è la testimonianza di questa mattina in via Camigliatello dove per terra ci sono i resti di fuochi pirotecnici esplosi e bottiglie di spumante lasciate lì per terra a testimoniare la festa che si è svolta solo poche ore prima. I netturbini sono passati, ma non hanno raccolto quei rifiuti perchè oggi si ritira l'umido. Cosa sarebbe costato agli avventori dopo aver terminato i festeggiamenti prendere i resti, cioè i rifiuti, e separarli per differenziarli. Solo pochi minuti del loro tempo. Sarebbe stato un segno di civiltà personale e di rispetto della comunità. Così non è stato. Adesso andranno dispersi in strada con depauperamento dell'ambiente. Buon Capodanno.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

   

Ultima modifica il Venerdì, 01 Gennaio 2021 09:46