Menu

Redazione

Vizzino, domani a Mesagne sarà illustrata l'iniziativa 'Luoghi Comuni'

2018-12-13 150342Progetti di innovazione sociale delle organizzazioni giovanili pugliesi da realizzare in spazi pubblici non utilizzati. E’ questo lo scopo della nuova iniziativa “Luoghi Comuni” avviata dalla Regione Puglia che sarà illustrata domani venerdi 14 dicembre al comune di Mesagne nel corso di un incontro in programma alle 10.30 al quale sono invitati gli amministratori e i dirigenti delle province di Brindisi, Lecce e Taranto.

Mesagne: maltrattava ripetutamente la moglie, ora non può più avvicinarsi a lei

commissariato mesagne-I primi giorni di ottobre, poco prima della mezzanotte, una donna mesagnese che si era allontanata dalla casa coniugale per sfuggire ai continui maltrattamenti ed umiliazioni del marito per ritornare in quella dei genitori, era stata destata dal frastuono dell’ingente danneggiamento della sua auto: i parabrezza ed i fari anteriori e posteriori erano stati frantumati, così pure i vetri laterali, tutta la carrozzeria era stata, altresì, attinta da “picconature”.

15 dicembre. Proiezione del del film "Tramonto a Mezzogiorno"

2018-12-12 210020In attesa dell’uscita nelle sale del lungometraggio Tramonto a Mezzogiorno, tratto dal best seller Il testamento di Don Liborio (edito da Morfeo Editore), sabato 15 dicembre  alle ore 20.30 a Mesagne, presso il teatro comunale, ci sarà il nuovo format cinematografico e teatrale "Processo all’Unità d’Italia-Io mi oppongo", sempre per la regia di Umberto Rey.

E' una cornice teatrale in cui sarà possibile ammirare in anteprima la succitata opera cinematografica e al tempo stesso un’occasione di dibattito e confronto sul tema principale del film: le contraddizioni inerenti il processo di unificazione della nostra nazione. Il format è suddiviso in tre tempi ben distinti tra loro: nella prima parte il regista Umberto Rey, con l’ausilio di storici, membri del cast, giornalisti e opinion leader operanti nella zona in cui di volta in volta lo spettacolo avrà luogo, presenterà l’opera cinematografica, soffermandosi in particolar modo sul punto focale della narrazione: il tradimento sabaudo nei confronti delle regioni del Sud durante gli anni passati alla Storia come Unità d’Italia e le nefaste conseguenze che ne sono derivate.

Seguirà la seconda parte rappresentata dalla visione integrale del film, prodotto dalla Morfeo Production, in cui gli spettatori avranno modo di confrontarsi con quanto appena introdotto e attraverso una narrazione che unisce la divulgazione storica agli espedienti dell’arte cinematografica venire a conoscenza di eventi, personaggi, segreti e complotti sottaciuti da troppo tempo e presumibilmente poco noti alla maggioranza del pubblico. Alla fine della proiezione del film (la cui durata è di circa 100 minuti), vi sarà l’ultima parte in cui il regista e i suoi ospiti daranno vita ad un dibattito aperto sul tema, durante il quale saranno gli stessi spettatori a rendersi protagonisti e traendo spunto dalle immagini appena viste emetteranno un verdetto finale in merito ai crimini che sono stati compiuti in nome della presunta Unità.

A circa un anno di distanza dal centocinquantesimo anniversario della morte di Don Liborio e a pochi mesi dalla prima celebrazione della Giornata in memoria delle vittime meridionali nel processo di unificazione, prevista per il 13 febbraio di ogni anno, Processo all’Unità d’Italia-Io mi oppongo si configura come un’occasione imperdibile e doverosa per recuperare alcune pagine della nostra Storia che sono state strappate via nel momento stesso in cui sono state scritte e consegnarle alle nuove generazioni. Un’operazione quindi più culturale che politica che si prefigge il compito di rafforzare la coesione nazionale, riconoscendoci finalmente fratelli di una stessa verità.

 

Il sindaco Molfetta: finalmente sgomberata la Misericordia

misericordiaFinisce dunque una gestione improvvida della Misericordia che si è protratta per oltre un decennio e che ha portato al degrado un importante struttura di pregio architettonico della nostra città già ristrutturata con i fondi pubblici del Giubileo. La Misericordia veniva utilizzata per dare risposta temporanea a situazioni di emergenza abitativa per famiglie o singoli soggetti "senza tetto".

Mesagne: aggredisce la compagna, poi i poliziotti. Arrestato

commissariato di mesagne-Ore 00:30 del 2 dicembre scorso: in Sala Operativa giungeva la chiamata di una donna terrorizzata che stava subendo, a casa sua, l’aggressione da parte del suo compagno. La pattuglia, in servizio di volante, interveniva immediatamente in quell’abitazione dove ancora l’uomo, F. S., originario della provincia di Treviso, dell’età di 48 anni, inveiva con veemenza contro di lei.

Concorso fotografico Summer Polaroid

2018-12-12 113544
Il concorso fotografico dell’estate 2018, lanciato dal Centro Culturale Prima Pagina col patrocinio del Comune di Mesagne, ha ottenuto un buon successo di partecipanti. 30 adesioni tra fotografi di tutte le età, giovanissimi ed anziani, di Mesagne, di Brindisi, di Oria, ma anche dalla Calabria e dalla Basilicata, tutti rigorosamente dilettanti.

Durante i tre mesi di durata del concorso, i concorrenti hanno fotografato di tutto: dalla Festa della Madonna del Carmine alle varie ed innumerevoli serate della calda estate mesagnese, fino alle colorate stradine del centro storico addobbate ed abbellite dall’iniziativa comunale “Piazze creative”. Le manifestazioni più fotografate sono state oltre alla Festa Patronale, la Fiera medievale, gli artisti di strada, le serate musicali, quelle di cinema, la lirica, le Piazze creative.

Le due sessioni del concorso erano dedicate alla Festa Patronale ed agli eventi dell’Estate Mesagnese. I vincitori, selezionati da una giuria di esperti presieduta dal fotografo professionista Rino Cordella, riceveranno un buono spesa e la possibilità di soggiornare al Villaggio Welcome to Baiha di Pantanaggianni e di Riviera d’Abruzzo di Tortoreto dei direttori mesagnesi fratelli Mergola.

La cerimonia di premiazione delle oltre 50 foto, è stata fissata per domenica 16.12.2018 ore 18, Castello Normanno-Svevo, alla presenza del Sindaco Pompeo Molfetta e del Direttore Artistico Maurizio Piro. Nella stessa serata sarà inaugurata la mostra fotografica, allestita con la consulenza artistica della fotografa Claudia Laus, che durerà fino al 6 gennaio 2019.

Sottoscrivi questo feed RSS