Redazione

Situazione indecente delle piattaforme ecologiche di Mesagne: il COBAS chiede spiegazioni al Sindaco 

 Il Sindacato Cobas ha chiesto formalmente un incontro urgente al Sindaco di Mesagne affinché possa dare spiegazioni su come sia potuto accadere che le due piattaforme ecologiche di Mesagne versino in una situazione così indecente e deplorevole.
Su segnalazione dei lavoratori, il Sindacato Cobas nelle scorse ore ha verificato le condizioni di lavoro degli addetti nelle due piattaforme ecologiche gestite dalla ditta incaricata dal Comune di Mesagne per la raccolta dei rifiuti ed ha trovato una situazione a dir poco allucinante, sia a riguardo della sicurezza ed igiene in quei luoghi di lavoro e sia per le condizioni di conclamato rischio di inquinamento ambientale dovuto al solito problema che si trascina da anni ormai, ossia per il carente impianto di raccolta dei liquami che non è mai stato adeguato.
Come si può facilmente immaginare la situazione è ancora più critica in questo periodo estivo, con le alte temperature, per cui per gli operatori non è più sostenibile continuare a lavorare in queste condizioni.
Il Cobas ha messo sempre al centro il tema della sicurezza e igiene sui luoghi di lavoro, soprattutto in un settore molto esposto come quello dell’igiene ambientale perché è un settore nel quale le aziende che si susseguono negli appalti, con la scusa di stare nei costi dell’appalto, ricorrono sistematicamente al subdolo “ricatto occupazionale”, incutono terrore psicologico ai lavoratori e di conseguenza, senza colpo ferire, hanno gioco facile per aumentare il loro margine di profitto.
Le aziende, non tutte per fortuna, pur di aumentare il loro margine di profitto rispetto al perimetro economico dell’appalto, nella sostanza comprimono di fatto le condizioni di lavoro.
Indubbiamente queste sono aziende non si fanno di certo scrupolo se la compressione delle condizioni di lavoro la fanno passare attraverso l’erosione dei diritti, attraverso l'erosione del salario e soprattutto attraverso la negazione delle più elementari misure di igiene e sicurezza sul luogo di lavoro.  
In attesa della convocazione per i dovuti chiarimenti richiesti è più che mai opportuno e urgente che il Sindaco di Mesagne si rechi di persona a verificare la situazione delle due piattaforme, che verifichi le responsabilità e che si adoperi immediatamente per la messa in sicurezza delle due strutture visto che dovrebbero essere di proprietà comunale anche se date in gestione alla ditta.
 
 
Brindisi, 21 luglio 2024
 
per il Sindacato Cobas – Cosimo Quaranta

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

 

Antonio Castellana, dottore in Giurisprudenza, ex Cancelliere, è il nuovo Presidente del Rotary Club Ostuni-Valle d'Itria-Rosamarina per l'anno 2024-2025. Rotariano dal 1996, non è alla prima esperienza di presidente, avendo già in passato diretto il Club di Ceglie Messapica-Terra dei Messapi.

Il passaggio delle consegne è avvenuto presso la sede dell'hotel Palace: il presidente uscente Claudio Verganti ha concluso un anno intenso e pieno di appuntamenti di servizio per il territorio; da ricordare l'installazione della stanza multisensoriale nel Centro Solari di Ostuni, per la stimolazione delle abilità cognitive residue negli anziani in difficoltà, e le iniziative per la lotta alla Xylella.

Il Rotary Club è attivo nel mondo dal 1905, ed in Ostuni dal 1989 (a novembre festeggerà i 35 anni) e sostiene una serie di progetti di servizio sia nel territorio che nel mondo, distinguendosi soprattutto per l’eradicazione dal mondo della poliomielite (progetto End Polio Now) e per una serie di borse di studio, interventi per l’alfabetizzazione, l’accesso ad acqua pulita e controllata, tramite una rete mondiale di 550 Distretti, 33mila Club ed un milione e 200mila soci, tutti accomunati dal senso di amicizia e dal “servizio al di sopra dell’interesse personale” (“Service above self”).

Del Direttivo del Club fanno parte, in quest’anno rotariano, il Presidente Castellana, il Past President Verganti, il Vicepresidente e Presidente Incoming Pasquale Candelli, il segretario Luigi Del Vecchio, il segretario esecutivo Giuseppe Marcone, il tesoriere Roberto Santomanco, il prefetto Sandra Tanzarella, i consiglieri Carla Laghezza, Silvano Marseglia e Dino Sebastiani (socio fondatore del Club)mentre “Facilitatore dell’apprendimento del Club” è Gianni Lanzilotti, che nell’anno 2017-2018 è stato Governatore del Distretto 2120, che conta 57 Club tra Puglia e Basilicata; il Governatore di quest’anno è Lino Pignataro (assistente per il Club ed il suo raggruppamento è Annunziata Ferrara, mentre lo scorso anno tale incarico era affidato a Roberta Bono, socia del Club di Ostuni).

Hanno incarichi speciali nel Club: Ferdinando Sallustio e Marisa Zigrillo per la stampa, Gianmichele Pavone per il Web.

Il Rotary di Ostuni, come ogni Club è aperto a nuove proposte ed adesioni per portare avanti gli ideali di amicizia, servizio, cultura, solidarietà ed impegno; a partire da subito sarà avviato un programma di varie iniziative, annunciate sul sito www.rotaryostuni.it.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Domenica 28 luglio, presso il Castello Dentice di Frasso di Carovigno, è in programma l’evento “Immergiti nella Storia”, una visita guidata in cui i racconti e le storie di epoche lontane prenderanno vita grazie alla presenza di figuranti e ballerini in fastosi abiti ottocenteschi.

Le guide dell’Associazione le Colonne, ente gestore del maniero, affiancate dai danzatori della società di Danza - Circolo Pugliese di Assunta Fanuli e in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale Lo Specchio delle Arti di Manduria daranno vita ad un vero e proprio viaggio nel tempo, mettendo in scena scorci di vita quotidiana, muovendosi all’interno delle sale tra momenti recitati, intermezzi musicali e danze.

Assunta Fanuli è presidente del Circolo pugliese della Società di Danza, maestra di danze storiche e tradizionali scozzesi a Lecce, Manduria, Brindisi e Bari, costumista e coreografa e direttrice artistica dell’Associazione Lo specchio delle arti. Gli abiti da lei creati, così come le musiche e i balli che seguono una rigorosa ricerca storica, troveranno, nel Castello di Carovigno, l’ambientazione ideale.

Sono previsti tre turni di visita, ore 20, 21.30, 23.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Un operaio dell'Arif è deceduto ieri pomeriggio mentre era intento a spegnere un incendio divampato in un oliveto ubicato tra San Michele e Ceglie Messapica è stato investito da un tronco di un olivo secolare. Inutile sono stati i soccorsi dei colleghi. L'uomo, 67 anni, era di Ostuni.

E appena giunta la tragica notizia dell’ennesimo infortunio sul lavoro che è costata la vita a Mario Rotiglio, operaio forestale Arif in forza nel cantiere di Ostuni, impegnato oggi, assieme ai colleghi della sua squadra, nell’attività di spegnimento di un incendio divampato per cause ignote. Abbiamo il timore che la squadra fosse sottodimensionata ma attendiamo fiduciosi l’esito delle indagini per poterne stabilire con certezza dinamiche e responsabilità.

Un’altra vittima di lavoro, un’altra famiglia che piange disperata la vita di un genitore impegnato a fare il proprio dovere, con responsabilità ed abnegazione, sul proprio posto di lavoro.

Quante altre lacrime, quanta sofferenza e disperazione dobbiamo continuare a soffrire prima di scrivere la parola fine?

La sicurezza e la formazione costituiscono la premessa essenziale per una seria politica preventiva per un lavoro svolto in sicurezza. Analogamente una legge speciale per i crimini da infortunio sul lavoro non può più essere rinviata.

Ci uniamo al dolore della famiglia in uno con tutti i colleghi forestali della Provincia di Brindisi ed in attesa di avere informazioni dettagliate su cause, circostanze e responsabilità, abbiamo, in uno con le Segreterie Regionali FAI FLAI E UILA, richiesto un incontro urgente all’assessorato regionale dell’agricoltura ed al Direttore regionale Arif.

Le Segreterie Territoriali di FLAI FAI E UILA

FAI-CISL                                                                           FLAI-CGIL                                                                                         UILA-UIL

A.La Fortuna                                                                       G.Toraldo                                                                                                          L.Vizzino

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

 

 

Continua la campagna di ritiro dei nuovi mastelli per le utenze domestiche per migliorare e rendere più efficace ed efficiente la raccolta differenziata a Brindisi. Per essere sempre più vicini ai cittadini, soprattutto per gli abitanti delle frazioni, mercoledì 24 e 31 luglio dalle ore 9.00 alle ore 12.00 il ritiro dei mastelli potrà essere effettuato presso il presidio di AVR per l’Ambiente sito in via Adua, 4 nella Delegazione della frazione di Tuturano.

Presso il punto si possono ritirare anche le buste per la plastica, solo però se si sono già ritirati i nuovi mastelli, perché anche in questo caso vengono registrati e associati all’utenza Tari.

Ricordiamo, inoltre, ai cittadini di rispettare il nuovo calendari di raccolta per le utenze domestiche e per le non domestiche alfine di migliorare la qualità dei conferimenti e le percentuali di raccolta differenziata evitando così gli abbandoni indiscriminati che danneggiano la città e l’ambiente.

Si specifica come il ritiro dei nuovi mastelli sarà consentito al titolare iscritto al ruolo Tari, munito di iscrizione al ruolo o ultima bolletta Tari pagata, copia del documento di identità e tessera sanitaria/codice fiscale, o ad un suo delegato che oltre la copia dei documenti dovrà presentarsi con delega al ritiro scaricabile sul sito del Comune di Brindisi al seguente link -> undefined

Per essere sempre aggiornati

  • Seguite la pagina Facebook RICICLO E RIUSO BRINDISI per avere aggiornamenti sulle attività informative dei nuovi servizi
  • Scarica DIFFERENZIAPP da APP STORE e GOOGLE PLAY per gestire correttamente la raccolta differenziata
  • Per segnalazioni e richieste servizi Numero Verde: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30 ( sabato mattina compreso) e dalle 14:30 alle 18:30 da telefono fisso 800.226633, da cellulare 06.40065224 O WhatsApp 346.8154209

Con i primi licenziamenti della Sir, azienda appaltatrice di servizi per Enel, temiamo inizierà una stagione drammatica per il tessuto sociale e produttivo del territorio. Oltre il danno c’è anche la beffa per i lavoratori e per questo non è affatto tollerabile, così come denunciato dai sindacati, che la società Sir rinunci ad attivare gli ammortizzatori sociali previsti dalla legge per non caricarsi il relativo costo. Questa circostanza appare un’assurdità e una gratuita penalizzazione dei lavoratori se paragonata agli utili prodotti dall’azienda proprio negli anni di contratto con Enel dovuto ai picchi produttivi avuti a causa della guerra in Ucraina.

Per questo si sospendano tutte le procedure di licenziamento in attesa della riunione della task force regionale per individuare un percorso comune finalizzato alla tutela dei dipendenti, attivando tutti i processi necessari a dare continuità lavorativa.

Purtroppo sappiamo che questa vertenza rischia di essere solo il principio di una crisi socio-economica generalizzata a causa della scelta del governo Meloni di massimizzare i dividendi delle aziende di Stato, come Enel, e cancellando gli investimenti sui territori.

Questa scelta scellerata non è sostenibile e perciò deve essere cambiata.

Dopo le passerelle del Ministro Salvini e le promesse del Ministro Pichetto Fratin urgono risposte immediate.

Alla luce di queste criticità e urgenze, chiederemo un incontro della conferenza dei capigruppo utile ad individuare un percorso comune a sostegno dei lavoratori dell’indotto Enel.

Francesco Cannalire segretario cittadino PD Brindisi

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Con quindici minuti di ritardo sull’orario di inizio ha preso avvio ieri mattina presso Palazzo dei Celestini, sede della municipalità di Mesagne, il primo Consiglio comunale della legislatura del Matarrelli bis. Alle ore 9,15 il presidente anziano, Antonello Mingenti, ha aperto la seduta. Ha preso la parola il consigliere Stefano Mattia che ha proposto alle assise di votare per Giuseppe Semeraro presidente del Consiglio comunale e per Rosanna Saracino, vice presidente dello stesso. Si sono svolte due distinte votazioni in cui Semeraro, alle ore 9,35, ha ricevuto 15 voti e una scheda bianca, la sua, mentre Rosanna Saracino, alle ore 9,45, ha ottenuto 14 consensi e due schede bianche. Una è stata la sua mentre l’altra è in capo a un franco tiratore. Quindi si è svolto il cambio di presidenza tra Semeraro e Mingenti. Il nuovo presidente nel suo intervento di insediamento ha tenuto a dire che “oggi siamo messi alla prova perché l’unicità della composizione di questo Consiglio ci obbliga ad un maggior rispetto delle regole istituzionali e delle prerogative del Consiglio comunale. Dobbiamo dare prova di grande responsabilità affinché nessuno possa dire alcunché”. Ha poi aggiunto: “Il mio impegno principale sarà quello di garantire i diritti e le prerogative di tutti i consiglieri e curando l’osservanza delle leggi, dello statuto e dei regolamenti. Ci dedicheremo al ruolo preminente delle commissioni consiliari permanenti, sede in cui ciascun consigliere comunale si dedicherà allo studio degli atti che saranno poi posti all’attenzione ed alle decisioni del Consiglio. Credo, inoltre, sia non più rinviabile la revisione dello statuto comunale e del regolamento per il funzionamento del Consiglio per adeguarli ai tempi ed alle normative”.consiglio_comunale_del_matarrelli_bis_19_luglio_2024.jpeg

Alle ore 9,55 ha giurato il sindaco Toni Matarrelli: “Giuro di osservare lealmente la Costituzione italiana, le leggi dello Stato, lo Statuto del Comune e di adempiere ai doveri del mio ufficio nell’interesse dell’amministrazione del bene pubblico”, durante la lettura il primo cittadino si è particolarmente emozionato. Successivamente c’è stata la surroga della consigliera Maria Teresa Saracino, assente in aula, con Antonio Colucci Carluccio. Subito dopo si è proceduto alla nomina dei componenti la “Commissione per l’aggiornamento degli elenchi comunali dei Giudici Popolari”; la procedura di validazione dell’aggiornamento del Piano Economico Finanziario anno 2024-2025 e sua approvazione ed infine l’approvazione delle tariffe della Tari 2024. Su quest’ultimo punto il primo cittadino ha tenuto a sottolineare che: “Mesagne negli ultimi cinque anni non ha conosciuto nessun incremento nella tariffa nonostante l’aumento del costo della vita. Da quest’anno la tariffa, però, subirà un aumento molto al di sotto dell’aumento del costo della vita sancito dall’Istat”. Poi ha aggiunto: “Mesagne rimane la città con la tariffa più bassa rispetto ad altri Comuni della provincia di Brindisi. Gli aumenti andranno dal 3,97% in poi per quelle abitazioni occupate da una sola persona fino al 9% in più per famiglie con 4 componenti. A fronte di un incremento degli indici Istat del 17% – ha concluso Matarrelli – il costo della Tari crescerà molto meno”. Voto unanime dei consiglieri su tutti gli ordini del giorno. Ci si rivede in aula  venerdì 26 luglio alle ore 16 per l’ultimo Consiglio comunale prima delle ferie estive con 14 punti all’ordine del giorno.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Ad Ostuni, giovedì 18 luglio è stato costituito il Comitato cittadino a sostegno del Referendum abrogativo della Legge Calderoli sull’Autonomia Differenziata. Del Comitato fanno parte Anpi, Arci “Annavanna”, Circolo “Pablo Neruda”, Cgil, Libera Ostuni, M5S, Ostuni Bene Comune, Partito Democratico, Partito Socialista Italiano, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana, Europa Verde.

L’intento del Comitato, aperto alla partecipazione dei singoli cittadini e di altre associazioni e gruppi politici che si uniranno progressivamente, è quello

di raccogliere entro il 30 settembre 2024 le firme per indire il Referendum abrogativo della legge Calderoli sull’autonomia differenziata. Una legge che conferisce alle Regioni, che chiedono l’autonomia differenziata, una vasta quantità di competenze, tagliando fuori lo Stato, su materie fondamentali fra cui la sanità, la scuola, le grandi infrastrutture, la tutela dell’ambiente, la politica energetica.

Le conseguenze per il paese saranno disastrose, con l’allargamento dei divari economici e sociali già esistenti; con diritti maggiori o minori per i cittadini a seconda della Regione di residenza; con diversi sistemi sanitari, alcuni molto finanziati e altri molto meno; con la scuola pubblica cancellata e sostituita da sistemi scolastici regionali con programmi, risorse e servizi differenziati: su tutto il rischio della progressiva privatizzazione dei servizi pubblici e il ridimensionamento delle tutele dello stato verso le realtà territoriali più deboli.

Tutto ciò in palese contrasto con i principi fondamentali della nostra Costituzione, la quale sancisce che “la Repubblica è una e indivisibile”, persegue l’eguaglianza dei cittadini e impone il dovere inderogabile della solidarietà.

Il Comitato cittadino per il Referendum invita i cittadini ostunesi a mobilitarsi a sostegno della raccolta di firme: presso i tavoli pubblici organizzati dal Comitato, presso gli uffici comunali preposti e on line con Spid.

Di ogni iniziativa il Comitato informerà tempestivamente la cittadinanza.

Il Comitato cittadino per il Referendum sull’Autonomia Differenziata

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Giuseppe Pipitone è un nuovo giocatore del Brindisi Football Club. Centrocampista classe 2004, Pipitone è originario di Alcamo, in provincia di Trapani. Ultime tre stagioni in forza al Trapani, in serie D, dove ha vinto lo scorso campionato: per lui 69 presenze complessive. Prima dell’esperienza in maglia granata, parentesi nelle giovanili della Reggina e della Cavese ed esordi nella scuola calcio Ludos di Alcamo. Al giocatore, con papà allenatore nella stessa Ludos ed ex giocatore del Catania e un fratello nelle giovanili del Palermo, il benvenuto del Brindisi FC e l’in bocca al lupo per la prossima stagione in biancazzurro agli ordini di mister Alessandro Monticciolo.  

 

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Piscina, escursioni in mare ed equitazione: al via i laboratori gratuiti del Consorzio ATS BR4

Cresce la richiesta, quest’anno i ragazzi coinvolti saranno 92: per il quinto anno consecutivo verranno garantiti personale specializzato e trasporto specialistico. Esperienza in mare sulla barca “Africa”, l’imbarcazione confiscata al traffico di clandestiniLaboratori_estivi_3.jpg

Giochi all’aria aperta e piscina, sport ed escursioni in mare, sono le attività che attendono i bambini che durante l’anno scolastico hanno fruito del servizio di integrazione scolastica specialistica e di assistenza educativa domiciliare, e ancora i minori con bisogni educativi speciali e segnalati dai servizi sociali dei Comuni del Consorzio ATS BR4.

Si partirà lunedì 22 luglio presso il centro “Feelgood” a Cellino San Marco –  appuntamento in piscina e con attività sportive nel campetto di calcetto e pallavolo - per proseguire presso il porto di Brindisi con le attività della cooperativa “Socioculturale” e l’esperienza che vedrà i ragazzi alle prese con attività all'interno e all'esterno dell’imbarcazione “Africa”, la barca sequestrata ai trafficanti di migranti e affidata con scopi sociali all’Aps “Brindisi Città d’acqua”. Infine, presso la struttura dell’Asd “Acqua2O APS equitazione e riabilitazione equestre” di Mesagne, i bambini potranno vivere la magia della cura e della relazione con i cavalli, rigorosamente a contatto con la natura.

Al lavoro da mesi, per un appuntamento atteso da minori e famiglie, l’ufficio di Piano del Consorzio e i Servizi Sociali comunali dell’Ats Br4, per quest’ultima edizione dei laboratori, hanno messo a punto una struttura organizzativa che costituisce già una buona garanzia di successo. L’unanimità del Consiglio di Amministrazione del Consorzio per l’approvazione del progetto estivo 2024 e la certezza di poter contare sulla professionalità di educatori ed Oss, destinatari di formazione continua, sono gli elementi caratterizzanti di un appuntamento che negli anni ha conquistato livelli di qualità crescenti. “L’esperienza dei laboratori estivi si inserisce in un format di servizi che ha come modello una comunità inclusiva, strettamente collegata a una comunità educante che dispone di conoscenze, strumenti e risorse per accrescere la tutela e la promozione dei diritti delle persone con fragilità”, ha dichiarato il Presidente Calabrese.

Resta ora da attendere il responso più importante, quello dei più piccoli: i loro sorrisi e l’entusiasmo con cui vivranno la nuova avventura farà, come al solito, la differenza nel giudizio finale.

Nella foto, alcuni momenti della conferenza stampa di presentazione dei progetti. Si è svolta in mattinata a Mesagne presso la sede del Consorzio Ats Br4, sono intervenuti: dott. Antonio Calabrese, Presidente del Consorzio Ats Br4; avv. Pierpaolo Budano, Direttore del Consorzio Ats Br4; avv. Alessandro Nocco, referente della Cooperativa “Socioculturale” per la Puglia; dott.ssa Valentina Capodieci, coordinatrice del servizio di integrazione scolastica specialistica; dott. Stefano Calderari, presidente di “Brindisi Città d’acqua aps”; dott. Marcello Ostuni per l’Asd “Acqua2O”; dott.ssa Sandra Villani, per il centro “Feelgood”.

---------------Laboratori_estivi_1.jpg
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci