Redazione

Oria. Sorpreso nuovamente alla guida dell’auto senza patente, denunciato.

I Carabinieri della Stazione di Oria, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 44enne del luogo per reiterazione nella guida senza patente. In particolare, l’uomo è stato sorpreso in una via del centro abitato alla guida di un’autovettura sprovvisto di patente di guida poiché revocata. Il veicolo è stato restituito al legittimo proprietario.

Controlli sulla sicurezza nei luoghi di lavoro dei cantieri edili, denunciati due imprenditori.

A Fasano, a conclusione di specifici accertamenti, i Carabinieri della locale Stazione e del Nucleo Ispettorato del lavoro di Brindisi hanno denunciato in stato di libertà due imprenditori edili del luogo, il primo per violazione degli obblighi connessi ai contratti di appalto o di somministrazione, il secondo per violazione degli obblighi di sicurezza dell’impresa. Nella circostanza, gli operanti, nell’ambito di servizi di controllo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro dei cantieri edili, hanno fatto accesso all’interno di un cantiere constatando che il secondo imprenditore, prestando opera in subappalto del primo che non aveva verificato l’idoneità tecnica del subappaltante, stava lavorando su una impalcatura superiore a 2 metri di altezza sprovvista di opere provvisionali contro le cadute nonché privo di idonei dispositivi di protezione.

Mesagne. 60enne arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

I Carabinieri della Stazione di Mesagne hanno arrestato in flagranza di reato un 60enne di origine romena domiciliato a Mesagne da oltre 20 anni, per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. In particolare, la convivente romena dell’uomo si è presentata presso la Stazione Carabinieri in evidente stato di agitazione e ha denunciato il 60enne dichiarando di essere giunta in Italia nel mese di luglio scorso presso l’abitazione del connazionale e di essere stata da quest’ultimo:

‒​ ​ ​ ​ ​indotta con l’inganno a raggiungerlo con la promessa di un posto di lavoro come badante;

‒​ ​ ​ ​ ​percossa continuamente con schiaffi, minacciata di morte e maltrattata nonché obbligata a elemosinare denaro nei pressi del cimitero o di un supermercato di Mesagne, fino a raccogliere almeno 25 euro al giorno;

‒​ ​ ​ ​ ​percossa con schiaffi poiché geloso di una asserita – e non veritiera – relazione con il vicino di casa, di nazionalità italiana.

Ricevuta la denuncia, la donna che si era presentata trasandata e malnutrita, è stata condotta dai militari operanti presso la sua abitazione al fine di prelevare alcuni indumenti per poi essere trasportata presso una struttura protetta e, nella circostanza, il 60enne ha tentato di aggredirla con dei colpi al volto, venendo prontamente bloccato dai militari a seguito di una breve colluttazione. La donna è stata dunque condotta presso il locale pronto soccorso per le cure del caso dove è stata riscontrata affetta da vari traumi. Conclusi gli accertamenti sanitari, la medesima è stata dunque condotta in idonea struttura protetta mentre l’uomo, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Lecce come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Congresso Anpi di Mesagne

Novembre 26, 2021

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci  

Fasano -  Questa la sintesi dell’intervento del nuovo Presidente del Consiglio Comunale Vittorio Fanelli: «Cari concittadini non vi nego che ricoprire il ruolo di presidente del consiglio comunale di Fasano mi genera un grande carico di emozioni e al contempo mi fa percepire un grande senso di responsabilità. Vorrei ringraziare in primis il mio gruppo politico ed il segretario di partito assieme a tutti i colleghi consiglieri che hanno voluto riporre la loro fiducia in me  dandomi la possibilità di ricoprire questa importante carica politica istituzionale. Ricevere un consenso unanime è per me sicuramente motivo di orgoglio e soddisfazione personale. Colgo l’occasione anche per ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicino in campagna elettorale, ringrazio quindi amici, parenti, colleghi e più in generale tutti coloro che mi hanno sostenuto e permesso di essere qui quest’oggi.  A loro va il mio ringraziamento più grande. Tutti noi abbiamo da poco affrontato e concluso una campagna elettorale che ci ha visto protagonisti, attraverso un continuo confronto con la gente abbiamo raccolto non solo consensi ma anche tante opinioni, richieste, pareri ed idee. L’auspicio che faccio è che nei prossimi anni quest’aula possa essere un vero tempio di luce che trasformi le numerose istanze raccolte da tutti noi in campagna elettorale in risposte concrete per la città in termini di efficienza e sviluppo territoriale. Mi dichiaro fin da subito disponibile all’ascolto ed al dialogo e vorrei che pensaste alla mia persona come una figura di equilibrio che assicuri democratico dibattito nella massime assise nel pieno rispetto delle leggi e dei regolamenti. L’essere parte integrante di uno schieramento politico non ostacolerà l’imparzialità istituzionale che il ruolo richiede. Sono convinto che lavorando sodo, coesi e compatti e sempre a favore del bene comune, saremo capaci di sorpassare qualsiasi divisione o difficoltà attraverso un leale confronto politico. Concludo il mio intervento salutando e ringraziando chi mi ha preceduto, invitandolo ad affiancarmi quantomeno per i primi tempi, in modo da poter essere da subito efficiente nel nuovo ruolo ed inoltre vorrei fare un grande in bocca al lupo a tutti i nuovi volti presenti in consiglio, anche a chi a causa di forza maggiore non ha potuto presenziare quest’oggi. In bocca al lupo a tutti noi, buon lavoro a tutti noi!».

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci  

 
 

Da “Casa Pappagallo” a “La casa di Zaccheo”. Lo chef Luca Pappagallo prepara il pranzo per gli ospiti della "Casa di Zaccheo"di Mesagne. 

Luca Pappagallo, lo chef che non ama definirsi tale ma piuttosto un “cuciniere curioso”, domenica 28 novembre sarà a Mesagne per preparare il pranzo degli ospiti della mensa della “Casa di Zaccheo”, il centro di ascolto gestito dalla Caritas diocesana. La struttura, che offre pasti caldi alle persone in condizione di disagio accogliendo anche le emergenze segnalate dalle istituzioni, due anni fa ha sottoscritto con la città di Mesagne la convenzione grazie alla quale l’ufficio comunale alle Politiche sociali si riserva la possibilità di richiedere servizi di ospitalità a persone in situazioni di grave bisogno, prive di sostegno familiare.

L’iniziativa si svolgerà nell’ambito dell’avviso pubblico regionale “Discrimination Free Puglia”, realizzato con il progetto “C(ENTRO) LA MIA AUTONOMIA” promosso dall’Ambito Territoriale Sociale BR/4 in collaborazione con il consorzio “ATENA Formazione e Sviluppo” e il Centro Antiviolenza “Io Donna” con l'obiettivo di favorire l'occupazione femminile, al quale hanno partecipato 18 donne residenti nei nove comuni della provincia di Brindisi che fanno parte dell’Ambito Sociale. La loro esperienza ha trovato posto nelle pagine del nuovo libro di Luca Pappagallo dal titolo “Benvenuti a Casa Pappagallo”, 150 ricette per un vademecum gastronomico di prelibatezze che ha come ingrediente comune la voglia di portare la felicità in tavola.

Domenica Pappagallo, tra i più apprezzati cuochi del web, si recherà nella cucina della mensa di Zaccheo per cuocere, impiattare e servire il menu ideato per l’occasione. Ad attenderlo ai tavoli ci saranno gli ospiti di tutti i giorni, uomini e donne, italiani e stranieri in cerca di ristoro e comprensione e l’irrinunciabile speranza di poter riprendere presto un percorso di vita “normale”. Luca ha già fatto sapere che donerà il suo compenso alla struttura. E che durante le attività si farà aiutare da due giovanissimi, il figlio e il nipote, “un’esperienza che a loro servirà come insegnamento di vita”, ha dichiarato. Non solo. Nel corso della diretta, Luca inviterà a donare quanti lo seguiranno sulle sue pagine social: chi è del posto potrà farlo consegnando direttamente beni alimentari e di prima necessità in via Materdona, 95 a Mesagne; tutti potranno contribuire alla causa versando sul conto Iban​ ​ IT31X0760115900001049582305 con causale “Donazione La casa di Zaccheo”, intestatario conto: “Casa di Zaccheo”.

Parteciperanno: Antonio Matarrelli, sindaco della città di Mesagne; Antonio Calabrese, presidente del Consorzio Ats BR/4; don Pietro De Punzio, responsabile della Caritas diocesana; Cosima Campana, responsabile dell’Ufficio di Piano BR/4; Domenico Rogoli, segretario della Fondazione "Dieta Mediterranea”, che ha concesso il patrocinio all’iniziativa.

Precipitazioni: da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale su Puglia centro-meridionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati deboli, fino a puntualmente moderati sul resto del territorio. Possibili locali fenomeni di esondazione legati al transito delle piene. Venti: da forti a burrasca, con raffiche fino a burrasca forte su Puglia meridionale.

ALLERTA METEO ARANCIONE FINO ALLE ORE 14 DI DOMANI, VENERDI’ 26 NOVEMBRE: RISCHIO DI PIOGGE INTENSE, TEMPORALI E VENTI FORTI. INSEDIAMENTO DEL CENTRO OPERATIVO COMUNALE PER LE EMERGENZE
Il messaggio di allerta meteo riferito al territorio di Mesagne diramato dalla Regione Puglia, sezione Protezione Civile, e richiamato dalla Prefettura nelle scorse ore, comunica un livello di codice arancione per precipitazioni da sparse a diffuse. I fenomeni potrebbero essere accompagnati da rovesci a carattere temporalesco, venti forti e burrasca.
Il Centro Operativo Comunale – C.O.C. assicurerà nell’ambito del territorio del Comune di Mesagne la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione. Il servizio ha sede presso il Comando di Polizia Municipale in via Galvani, tel. e fax 0831/771893.
Si raccomanda: di prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e di procedere a velocità moderate; di evitare le zone esposte a forte vento; di non sostare lungo viali alberati; di non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se è strettamente necessario l'uso dell'auto, si raccomanda di tenere le luci accese e di rimuovere tutti gli oggetti che potrebbero essere trasportati dal vento e rappresentare un pericolo per l'incolumità pubblica.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci  

 
 

Dati del giorno: 25 novembre 2021

233
Nuovi casi
23.525
Test giornalieri
1
Persone decedute
Nuovi casi per provincia
Provincia di Bari: 44
Provincia di Bat: 21
Provincia di Brindisi: 38
Provincia di Foggia: 69
Provincia di Lecce: 36
Provincia di Taranto: 23
Residenti fuori regione: 2
Provincia in definizione: 0
3.830
Persone attualmente positive
143
Persone ricoverate in area non critica
19
Persone in terapia intensiva

Dati complessivi

278.221
Casi totali
4.680.263
Test eseguiti
267.510
Persone guarite
6.881
Persone decedute

Fasano. Sorpreso nuovamente alla guida dell’auto senza patente, denunciato. I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Fasano, al termine degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 42enne del luogo per guida senza patente. In particolare, l’uomo, controllato in una via del centro abitato alla guida dell’autovettura di proprietà di un familiare, è risultato sprovvisto di patente di guida, poiché revocata, reiterando nel biennio l’analoga violazione.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci  

San Pietro Vernotico. Attiva una polizza RCA on line versando la relativa quietanza attraverso ricarica postepay, ma non riceve il certificato, denunciato un 75enne per truffa. I Carabinieri della Stazione di San Pietro Vernotico, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 75enne di origine campana per truffa. In particolare, un impiegato del luogo ha denunciato presso la citata Stazione Carabinieri che dopo avere attivato una polizza assicurativa R.C.A. on line per il proprio motociclo ed aver pagato la quietanza di 430,00 euro, attraverso la ricarica sulla postepay intestata al 75enne, non ha ricevuto il relativo certificato di assicurazione obbligatoria.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci