Redazione

L’ESPASPERAZIONE DEI LAVORATORI BLOCCA I CANCELLI A COSTA MORENA. URGENTE UNA PRESA DI POSIZIONE DURA CONTRO LE AZIENDE
CHE ABBANDONANO BRINDISI SENZA PROGETTI, A PARTIRE DA ENEL.
«È IL MOMENTO DI COLMARE QUESTO VUOTO ISTITUZIONALE»

La manifestazione dei lavoratori di questa mattina a Costa Morena con il blocco dei cancelli di ingresso è un segno forte, deciso, inevitabile da parte di tanti lavoratori brindisini che fra pochi giorni saranno a casa non già per godere di un periodo di ferie ma perché «collocati a riposo definitivo», licenziati dalla propria azienda, la SIR. Una azione di protesta importante alla quale sono stati presenti, fra gli altri, il Segr. regionale UIL con delega all’Industria Andrea Toma, il Coordinatore provinciale della UIL di Brindisi Fabrizio Caliolo, il Segr. regionale UIL Trasporti Mino Greco ed il Segr. Territoriale della UIL Trasporti Mario Greco.

Il Sindacato segue da tempo le vicende e le preoccupazioni che tale vertenza ha provocato nelle tante famiglie coinvolte in modo diretto e nelle centinaia legate all’indotto. Con SIR è in corso un dialogo istituzionale e sindacale ma le risposte concrete tardano ad arrivare. Da qui un gesto forte da parte dei lavoratori esasperati.

L’Azienda SIR ha le sue responsabilità e le si sta richiamando con attenzione e forza. Tuttavia non possiamo dimenticare come la situazione del comparto industriale a Brindisi sia grave e preoccupante ben oltre la sola azienda SIR. Lo denunciamo da tempo - da mesi! - ma le nostre sembrano voci nel deserto istituzionale, grida d’allarme derubricate a proteste di facciata, tanto che una delle Aziende protagoniste dell’Industria brindisina, Enel, tra l’altro legata a doppio filo con le vicende che hanno portato al licenziamento dei lavoratori SIR, continua ad ignorare deliberatamente le sollecitazioni che giornalmente, da mesi, i Sindacati ed i lavoratori pretendono.

Per il Sindacato l’importante crisi che stringe in una morsa Brindisi trova origine nell’atteggiamento inaccettabile di Enel, imitato a ruota da tutta una serie di Aziende e Gruppi. Se Enel, che di Brindisi e della sua zona industriale per decenni ha fatto buono e cattivo tempo, può abbandonare il territorio senza proporre progettualità significative – anzi umiliandolo con progettualità monche e senza respiro – c’è da aspettarsi che allo stesso modo agiranno altri gruppi con conseguenze disastrose facilmente immaginabili.

Il Sindacato prosegue ad oltranza il suo impegno per i lavoratori SIR ed al contempo sollecita con forza ed urgenza ai rappresenti istituzionali locali, regionali e nazionali una presa di posizione netta ed inequivoca verso Enel. Le vertenze industriali sono molte ed altre ne arriveranno a breve: se si perde in partenza la battaglia con Enel di giornate come oggi se ne vivranno sempre più: è l’esasperazione sociale che il Sindacato ha ricordato a Prefetto e Ministro nell’incontro vissuto in settimana.

«È da mesi – ha dichiarato il Coordinatore provinciale della UIL di Brindisi Fabrizio Caliolo - che assistiamo ad una schizofrenia istituzionale sul tema della Transizione Energetica, con attese e risposte che tardano ad arrivare. In questo vuoto istituzionale le Aziende governano il processo autonomamente dismettendo interi settori produttivi. È il momento di colmare questo vuoto istituzionale che sta circondando pericolosamente Brindisi ed i brindisini con danni a breve e medio periodo incalcolabili».

il Coordinatore provinciale UIL Brindisi

Fabrizio Caliolo

---------------

Licenziamenti Sir scattati, blocco di Costa Morena dei lavoratori.

Il Sindacato Cobas denuncia il comportamento della ditta Sir  che da questa mattina fa partire i licenziamenti nonostante la richiesta delle organizzazioni sindacali  di sospenderli in attesa della riunione il 24 Luglio a Bari presso la Task Force Regionale sulla occupazione guidata dal presidente Leo Caroli.

La Sir  continua testardamente a rifiutare  la applicazione della  cassa integrazione della durata di un anno per cessata attività perché non vuole sopportare i costi della stessa, come se aspetti qualcuno che se ne accolli le spese .

Il Sindacato Cobas ,nella riunione in Prefettura a Brindisi alla presenza del Ministro Gilberto Pichetto Fratin e dell’Onorevole Mauro D’Attis , ha affermato che se non riusciamo ad ottenere questo ammortizzatore sociale previsto ampiamente per legge come facciamo a sostenere una battaglia per gli investimenti promessi per Brindisi .

La importanza di ottenere questo anno di cassa integrazione è legata alla possibilità di investimenti alternativi che raccolgano questi lavoratori dalla professionalità costruita in decenni di lavoro sul porto.

I licenziamenti Sir sono solo la punta di un iceberg che conta altre centinaia di altri lavoratori che seguiranno la stessa sorte nei prossimi mesi.

La lotta dei lavoratori licenziati della Sir è la lotta di una intera città che sta sprofondando sempre più e tutti insieme dobbiamo reagire per invertire la tendenza.

Brindisi 20.07.2024 Per il Cobas Roberto Aprile

---------------------------------------------------

 

costa_morena_brindisi.jpgcaliolo_macchia_e_bobo.jpg
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

«Abbiamo trovato una montagna di debiti che stiamo con tanto sacrificio risolvendo - ha dichiarato il presidente del Brindisi Football ClubGiuseppe Roma, impegnato in questi giorni insieme con la dirigenza nella costruzione del progetto tecnico e organizzativo -. Stiamo scontando anche le conseguenze di una gestione precedente su alcuni aspetti della quale abbiamo già dato mandato ai nostri legali di approfondire su eventuali azioni da intraprendere. Tutto questo, come si vede, non ferma me e gli altri soci nell'allestire un progetto di società calcistica proiettata verso i migliori risultati possibili, consapevoli, altresì, dell'ulteriore difficoltà dei punti di penalizzazione che sono, anche quelli, eredità della gestione precedente. Quello che chiedo ai tifosi, alle istituzioni, agli imprenditori e a tutti coloro che possono essere interessati è di starci vicino, sostenerci e sentirsi uniti nel solo grido di “Forza Brindisi”!».

BRINDISI FC: IN BIANCAZZURRO COLLOCOLO E RIEFOLO

Il Brindisi Football Club comunica il tesseramento di Michele Collocolo e Giovanni Riefolo. Collocolo, esterno classe 2005, arriva dalla Matese, squadra con cui lo scorso anno è approdato nel girone F della serie D partendo dalla Primavera del Monopoli. Riefolo, terzino o centrocampista destro classe 2004, anche lui trafila giovanile a Monopoli, poi il salto nel 2022 in serie D con il Bitonto e lo scorso anno alla Fidelis Andria, con cui ha realizzato un gol e un assist in 32 gare.

 

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Brindisi. Il consigliere comunale Michelangelo Greco ha rivolto una interrogazione al Sindaco Giuseppe Marchionna ed al Dirigente del Settore Ambiente Danilo Morciano per sapere il motivo per cui, con determina dirigenziale adottata lo scorso 28 giugno dallo stesso ing. Morciano, sia stato rimodulato il quadro economico del servizio di raccolta e trasporto di rifiuti solidi urbani, facendo lievitare la somma triennale per eventuali “servizi complementari/supplementari non previsti e imprevedibili” da 61.000 euro a 1.516.000 euro. Greco chiede anche di sapere il motivo per cui nella rimodulazione è stata inserita la voce “imprevisti” con una somma quantificata in 500.000 euro.
 
Inoltre, l’interrogante chiede di conoscere il contenuto del decreto sindacale n. 1/24 con cui la dott.ssa Gelsomina Macchitella sarebbe stata nominata RUP del servizio di raccolta dei rifiuti, non si sa bene se con le stesse modalità del precedente dirigente Mario Marino Guadalupi.
 
E’ evidente che, come confermano gli interrogativi posti di Michelangelo Greco, ci si trova di fronte a scelte a dir poco discutibili che potrebbero determinare vantaggi non previsti ad una azienda che per aggiudicarsi la gara propose un ribasso del 4,31% (altissimo per questo tipo di gare).
 
Michelangelo Greco – consigliere comunale
 

FIALS, CIMO FESMED E ANAOO ASSOMED: Riunione di raffreddamento annullata dalla Direzione dell’Asl di Brindisi: management irresponsabile e inadempiente

È stata annullata la convocazione per il raffreddamento dello stato di agitazione previsti per la giornata odierna con decisione unilaterale della direzione strategica dell’Asl brindisi. L'annullamento dell'incontro è  stato comunicato solo un'ora prima ,mentre era stato concordato con largo anticipo considerando i rispettivi numerosi impegni .

Una direzione che antepone agli interessi dei lavoratori e dei cittadini, interessi seppur lavorativi , diversi dal benessere organizzativo dell’azienda e dalla qualità dell’erogazione dell’assistenza alla comunità.

La domanda sorge spontanea: in che direzione stiamo andando? Se è questo la linea del governo, quale confronto costruttivo si può avviare?

Di conseguenza valuteremo tutte le azioni da intraprendere per tutelare gli interessi dei lavoratori e della popolazione.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Check-up gratuito per gli EsercentiConfesercenti Brindisi: Check-up gratuito per gli EsercentiRecentemente, una prestigiosa struttura ricettiva di Ostuni è stata oggetto di una sanzione amministrativa e di procedimenti prescrittivi a causa di irregolarità riscontrate nelle procedure operative. Questo evento mette in luce l'importanza di una corretta gestione e aderenza alle normative vigenti nel settore della ricettività.In risposta a questa situazione, Confesercenti Brindisi annuncia un'iniziativa rivolta a tutti gli esercenti della zona: un check-up gratuito volto a informare e formare i professionisti sulle corrette procedure da seguire nell'esercizio della propria attività.L'obiettivo principale di questo servizio è prevenire l'insorgenza di sanzioni che possano compromettere i sacrifici e l'impegno profusi dagli operatori del settore per sostenere la loro attività lavorativa. Il check-up sarà gratuito e rivolto a tutti gli esercenti di strutture ricettive e attività commerciali.Durante le sessioni di consulenza individuale, gli esperti del settore forniranno informazioni dettagliate e formazione pratica sulle normative vigenti, garantendo così che ogni esercente sia pienamente consapevole delle regole da seguire per operare in conformità con la legge.Confesercenti Brindisi si impegna a supportare gli esercenti locali fornendo strumenti e conoscenze necessari per gestire le loro attività in modo conforme e sicuro.Questa iniziativa rappresenta un'opportunità per migliorare la qualità dei servizi offerti e assicurare un futuro sostenibile per il settore della ricettività.Invitiamo tutti gli interessati a contattarci per ulteriori informazioni e per prenotare una sessione di check-up gratuito.Confesercenti Brindisi - Sempre al fianco degli esercenti.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

A Mesagne AUMENTA LA TARI
 
Alle ultime elezioni il Sindaco di Mesagne ha ottenuto il 95% di consensi sul 64% di votanti.
 
Il Matarrelli bis, quindi, si è insediato, senza opposizione.
 
Oggi il primo Consiglio Comunale.
 
Nelle settimane scorse il rieletto Sindaco ha premiato gli eletti accontentando molti con un assessorato, un posto di prestigio o uno strapuntino.
Poi - forte del 95% di consensi - con il voto favorevole di tutti i consiglieri, come primo atto, ha punito i cittadini con l'aumento della tari.
 
Nel prossimo periodo, a Mesagne, la TARI aumenterà del 4% per le famiglie con 3 componenti; sino al 9% per le famiglie più numerose.
 
Quindi con la prima seduta del Consiglio comunale dell'appena nata Giunta, arriva la prima batosta per i mesagnesi. Senza che nessuno abbia sentito la necessità, il dovere di avvisare i cittadini.
 
Quello di oggi è un editto, più che una delibera.
 
Ed è solo l'inizio! una Giunta ed un Consiglio Comunale privi di spazi di confronto politico, orientati a governare senza dar conto di niente a nessuno, non possono fare che molto male alla vita del nostro paese e al destino politico economico e culturale  dei suoi cittadini che hanno affidato le loro sorti a chi, con singolare cinismo, inizia così il suo mandato.
 
In un colpo solo, Mesagne, da città della cultura, è diventata teatro di una sceneggiata in cui ogni consigliere è contemporaneamente controllore e controllato, vota a favore dell'aumento della TARI e i soliti adoranti plaudono contenti.
 
A chi giova il 95% di consensi?
 
Movimento Libero&Progressista
 

Ritorna, dal 2 al 20 agosto, uno degli appuntamenti più amati e seguiti dell’estate ostunese: Teatro Madre, il festival che unisce la potenza del teatro all’energia di un luogo unico e speciale della Valle d’Itria, il Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano

Stamane, venerdì 19 Luglio, è stata presentata in conferenza stampa, ad Ostuni, la settima edizione di Teatro Madre, il Festival diretto da Enrico Messina e Daria Paoletta, frutto della sinergia tra l’istituzione pubblica - Il Museo di Ostuni - e Armamaxa teatro/Residenza teatrale di Ceglie Messapica, tra più attivi operatori culturali del territorio negli ultimi 15 anni, realizzato con il sostegno del Teatro Pubblico Pugliese e dell’Amministrazione Comunale di Ostuni.

Come annunciato, alla presenza dei condirettori artistici, Enrico Messina e Daria Paoletta, del sindaco di Ostuni, Angelo Pomes, dell’Ass.re alle Politiche della Cultura, Niki Maffei, della Presidente del Museo Civico di Civiltà preclassiche della Murgia Meridionale, Ivana Colizzi e della Consigliera di Amministrazione del Teatro Pubblico Pugliese Maddalena Tulanti, la nuova edizione del festival, ormai tra i maggiori e più attesi appuntamenti dell’estate ostunese, prenderà il via il 2 agosto 2024, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, presentando, fino al 20 agosto, 11 diversi appuntamenti tra teatro, musica, laboratori, passeggiate nella natura, tramonti mozzafiato e le proposte culinarie di Raparossa Cucina Naturale. 

A raccontare della profonda connessione tra il festival e il luogo che lo ospita sono stati proprio i condirettori e ideatori di Teatro Madre, Enrico Messina e Daria Paoletta «TEATRO MADRE custodisce la convinzione profonda che il Teatro sia capace di disegnare geografie sentimentali nell'animo di ciascuno e che ci siano dei luoghi speciali che queste geografie sanno conservare e riconnettere tra loro, come il Parco Archeologico di S. Maria di Agnano. Per questo, provando a costruire un’accoglienza mirata per ogni tipo di pubblico, coltiviamo l'idea che le spettatrici e gli li spettatori, adulti e piccini, scelgano di trascorrere un tempo lungo al Festival: perché l'esperienza dello spettacolo sia preceduta, immersa e seguita dall'esperienza del luogo».

Della stessa idea, il Sindaco del Comune di Ostuni, Angelo Pomes e l’Ass.re alla Cultura, Niky Maffei «ancora una volta, Teatro Madre Festival si fa espressione del potente connubio tra linguaggi artistici diversi e la bellezza del nostro territorio. Ancora una volta, grandi e piccini, potranno trascorrere un tempo lento, immerso nella natura e nella storia di un luogo simbolo di Ostuni, vivendo l’esperienza immersiva del teatro, grazie a una proposta artistica molto variegata che incontra i desideri e le passioni di un pubblico eterogeneo».

“Il Teatro Pubblico Pugliese ha accompagnato fin dalla nascita questo festival. Non a caso. Perché, in più di altri eventi che tradizionalmente sosteniamo, il connubio fra la nostra “terra madre”, ostunese, pugliese e della comunità umana tutta, e gli aspetti della cultura in senso largo, è stretto e indissolubile. Sottolineiamo a questo proposito che gli 11 appuntamenti di quest’anno rendono felice ogni interlocutore: dalle offerte teatrali, musicali, cuore di ogni edizione, fino alle passeggiate nella natura rigorosamente con tramonti mozzafiato, senza tralasciare le proposte culinarie che non possono mancare in un evento pugliese come si deve. Il tutto all’interno del parco archeologico, un luogo magico che richiama ogni singolo umano al raccoglimento e alla pace” commenta la consigliera di amministrazione del TPP Maddalena Tulanti.

«Il museo civico di Ostuni vuole dare continuità – prosegue Ivana Colizzi, Presidente del Museo Civico di Civiltà preclassiche della Murgia Meridionale – a un festival visionario e longevo che ha saputo conciliare, in tutti questi anni, senza mai fermarsi, la storia del Parco Archeologico con linguaggi artistici contemporanei. Anche per questa estate Teatro Madre continuerà ad offrire, attraverso il teatro e la musica, uno sguardo in grado di ricongiungere il passato al presente e al futuro».

Undici gli appuntamenti in programma, con spettacoli dedicati a tutte le fasce di età e l'ormai tanto atteso concerto all’alba. Si comincia con il pubblico adulto Venerdì 2 Agosto e la nuova produzione di Armamaxa scritta e interpretata da Daria Paoletta diretta da Enrico Messina: “Maledetta Primavera. Ché gli dei non possono piangere”, per continuare Domenica 4 Agosto con il primo appuntamento tout public ed il teatro di figura di Emanuela Dell’Aglio che porterà in scena “La Leggenda del Basilisco” del Teatro del Buratto. Mercoledì 7 Agosto sarà la straordinaria Arianna Scommegna, accompagnata dalla fisarmonica di Giulia Bertasi, a calcare l’anfiteatro del Parco con “E bastava un’inutile carezza a capovolgere il mondo” di Atir Teatro Ringhiera, il racconto anarchico e poetico, in parole e musica, della vicenda umana dell’indimenticabile Piero Ciampi. 

Venerdì 9 Agosto, il Teatro Telaio porterà in scena lo spettacolo di clown e mimo “Plan-BI. Un Altro Mondo”, mentre Sabato 10 Agosto, nella notte delle stelle cadenti, i più piccoli potranno vivere la meravigliosa esperienza sensoriale di “Arcipelago”, un’installazione teatrale tutta da esplorare sempre di Teatro Telaio. A seguire, per la prima volta, si potrà continuare ad ammirare la meraviglia del cielo stellato del Parco degustando i panzerotti di Raparossa Cucina Naturale che curerà la “Panzeronight di San Lorenzo”. Domenica 11 Agosto, per il pubblico delle famiglie e dei più piccoli, tornerà al Parco di Santa Maria di Agnano, Daria Paoletta con uno dei suoi lavori più potenti e affascinanti “Il Fiore Azzurro”. Mercoledì 14 Agosto sarà il “Cabaret Zuzzurellone” del Duo Flosh, uno spettacolo di Nuovo Circo tra giocoleria e acrobazie sul palo cinese, a strabiliare il pubblico del Festival. All’alba di Giovedì 15 Agosto, in un'atmosfera unica e rara, sarà l’usignolo del Salento, Rachele Andrioli & Coro a Coro a celebrare il saluto al Sole nascente di Ferragosto.

Venerdì 16 agosto, Teatro Madre accoglierà il ritorno di un giovane e prorompente comico italiano, Giuseppe Scoditti con il suo nuovo lavoro “Paolo Sorrentino vieni, devo dirti una cosa”, mentre Domenica 18 agosto sarà la volta dell’appuntamento clou del Festival con Julién Cottereau, straordinario mimo e clown di fama internazionale, considerato l’erede di Marcel Marceau, che dalla Francia, porterà nella Città Bianca il suo pluripremiato “Immagine Toi”.

Infine Martedì 20 Agosto la chiusura della VIII edizione di Teatro Madre è affidata ad Alessandro Lay di Cada Die che porterà in scena lo spettacolo “Riva Luigi ‘69/’70 – Cagliari al dì dello scudetto”, e alla “Panzeronight di fine festival” a cura di Raparossa Cucina Naturale. 

Ciascuna delle serate di spettacolo tout public sarà preceduta nel pomeriggio da attività di gioco e di laboratorio dedicate alle bambine e ai bambini. Le serate di spettacolo dedicate agli adulti avranno inizio alle h. 19 con i Tramonti al Parco, con un nuovo breve ciclo di incontri in cui gli spettatori, guidati da appassionati esperti, saranno condotti per mano ad attraversare alcuni tempi identitari forti del territorio della Murgia meridionale. Come consuetudine il pubblico sarà accolto dall’elegante Dj Set di Giovanni Calella che accompagnerà la permanenza al Parco in attesa dell’evento e dopo lo spettacolo. Confermato, sempre rinnovato e più fornito, il Punto Risotoro con la raffinata cucina di chef Madia Galiano di RAPAROSSA Cucina Naturale. Infine, con il biglietto dello spettacolo si potrà prendere parte gratuitamente alla visita guidata alla Grotta della Antica Madre curata da Info Point Turistico di Ostuni. 

Botteghino e info utili

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.00. Il concerto all’alba avrà inizio alle ore 4.30

Tutti gli eventi si svolgeranno nello spazio aperto dell’Anfiteatro del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano di Ostuni.

La prenotazione è obbligatoria al +39 389 265 6069. In alternativa sarà possibile acquistare i biglietti su vivaticket.it

Biglietti 

Posto unico non numerato.

Teatro tout public: biglietto unico 7 euro

Teatro per adulti e concerto all’Alba: biglietto unico 13 euro

Laboratori e attività del pomeriggio al parco: euro 7

Tramonti al Parco: ingresso libero previa prenotazione

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Un malvivente con arma in pugno è entrato nell'ufficio postale di viale Commenda a Brindisi ed ha sparato un colpo di pistola in aria. Poi si è fatto consegnare il denaro presente in cassa ed è fuggito a bordo di uno scooter guidato da un complice che l'aspettava all'esterno. E' la ricostruzione della rapina che è stata portata a segno alleore 15 nell'ufficio postale di Brindisi. Sul posto sono giunte le volanti della polizia e un'ambulanza del 118. Gli agenti hanno ascoltato i testimoni, sembra che i banditi indossassero dei caschi integrali, e avviato le indagini che possono contare sui filmati di alcune telecamere di videosorveglianza. 

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Il Comune di Mesagne, con il patrocinio del Teatro Pubblico Pugliese, presenta la I edizione di Mesagne Piano Night, l’evento si terrà lunedì 19 agosto 2024 nelle piazze del centro storico.

Lo spettacolo  - una vera e propria colonna sonora per l’antica città dalle origini messapiche -  conterà sulla presenza di quattro pianoforti collocati in piazza Orsini del Balzo, in piazza IV Novembre, nelle piazze Commestibili e Sant’Anna dei Greci. Una festa della musica a tutto tondo, per accogliere cittadini e turisti, e che coinvolgerà i servizi e le attività commerciali dell’intera città. Il suono dei pianoforti risuonerà per le vie grazie alla collaborazione con i conservatori e le scuole di musica del territorio non solo regionale ma anche nazionale, accogliendo artisti emergenti del territorio e artisti di chiara fama nazionale ed internazionale. Dalle ore 19.00 alle ore 24 del 19 agosto il pubblico assisterà a decine di performances pianistiche: dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al pop.

Un appuntamento di grande valore artistico, per una sera trasformerà l’antico borgo di Mesagne in un palcoscenico all’aperto - dichiara il sindaco Antonio Matarrelli - per celebrare la musica e il pianoforteAncora una volta, grazie a iniziative originali come questa, la città si proietta nel panorama musicale del territorio, accogliendo e dando lustro ai pianisti di ogni età che prenderanno parte all’evento”.

La direzione artistica è stata affidata al Maestro Giampaolo Argentieri, che per anni ha portato in tutta Italia, e non solo, il proprio talento pianistico. “Sono orgoglioso di ritornare nella mia terra” afferma il direttore artistico “e di contribuire a diffondere la cultura musicale nel territorio brindisino. Sono sicuro che questa prima edizione di Mesagne Piano Night sarà l’inaugurazione di un evento che negli anni diventerà un appuntamento atteso da tutti i cittadini mesagnesi e non solo”.

Per partecipare all’evento, i pianisti dai 5 anni di età in su possono scaricare il regolamento e compilare il modulo disponibile sul sito www.mesagnepianonight.it entro il 2 agosto.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Questa mattina nel salone di rappresentanza della Provincia di Brindisi si è svolto un incontro, richiesto da STP Brindisi e convocato dal Presidente della Provincia Toni Matarrelli, al fine di organizzare al meglio il servizio di trasporto pubblico per gli studenti in vista dell’avvio dell’anno scolastico 2024 - 2025.

Sono stati invitati tutti i dirigenti scolastici degli Istituti Superiori della provincia che si sono confrontati con la Presidente di STP Brindisi Alessandra Cursi e la consigliera on. Elisa Mariano. Presenti al tavolo la vicepresidente della Provincia Antonella Vincenti, la Dirigente di Area 1 Fernanda Prete e il Dirigente di Area 4 Pasquale Epifani.

Obiettivo comune una programmazione ottimale per lo svolgimento dei servizi rilevando per tempo le esigenze dell'utenza e le eventuali criticità. Dall’incontro è emersa la necessità di avviare un percorso di collaborazione che tenga conto sì dell’autonomia scolastica, ma anche del rispetto istituzionale in una logica di ottimizzazione del servizio. Entro il 19 agosto le scuole dovranno fornire agli uffici competenti le date di inizio delle attività e gli orari di entrata/uscita.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci