Mesagne. Il mezzo flop di piazza dei Commestibili In evidenza

Settembre 06, 2016 2563

piazza dei commestibili - arcata al buioL'assegnazione dei dodici locali di piazza dei Commestibili,

al momento, è stata un mezzo flop poiché sono solo cinque gli operatori commerciali che hanno sottoscritto la convenzione. A giorni inizieranno i lavori di adeguamento e allestimento dei locali. Se tutto va bene l'apertura dovrebbe avvenire entro il Natale, prossimo. Il motivo delle mancate richieste sarebbe da addebitare a un protocollo troppo restrittivo che non permetterebbe ai giovani di mettere in campo un'attività commerciale poiché dovrebbero avere in banca un bel gruzzolo per onorare gli impegni, ritenuti da alcuni "gravosi", imposti dal bado di assegnazione. Intano altra lagnanza di piazza dei Commestibili riguarda l'illuminazione ridotta a lumicino, specialmente sotto le arcate, gradita da chi di sera preferisce restare nell'oscurità. Al di la di questo le attività per rendere fruibili la piazza sono in pieno fermento. L'assessore alle Attività produttive, Antonio Marotta, infatti, sta seguendo giorno per giorno l'evolversi degli eventi ed ha assicurato che le attività in piazza dei Commestibili presto apriranno i battenti. "Già nella scorsa settimana ho incontrato i primi cinque assegnatari con cui ho concordato un'accelerata sui tempi - ha spiegato l'assessore Marotta - affinché possiamo consegnare quanto prima le chiavi dei locali. Da parte loro gli assegnatari hanno già iniziato le pratiche presso l'ufficio Tecnico comunale per mettere mano ai locali. Speriamo che il tutto si svolga in tempi celeri. Sarebbe auspicabile che le attività aprissero i battenti molto prima di Natale". Tuttavia, cinque locali assegnati sui dodici disponibili non è un grande risultato per l'Amministrazione comunale alla luce di tutta la promozione e la comunicazione che è stata fatta nei mesi e anni scorsi. "Vedrete che riusciremo a riaccendere completamente piazza dei Commestibili con diverse attività - ha aggiunto Marotta - ci vuole solo un po' di pazienza". E per confermare che le sue non sono parole ha tenuto a precisare: "Giorni fa un gruppo di giovani ha presentato un progetto gastronomico per l'utilizzo dei locali che si trovano al primo piano della piazza - ha continuato l'assessore - devo dire che dalla prima consultazione mi sembra una proposta davvero carina. La valuteremo in giunta tra qualche giorno. Poi i giovani si dovranno rapportare con gli uffici preposti per vedere di poter realizzare il tutto". Lo scorso mese di giugno, in seguito all'emissione del relativo bando per l’utilizzo commerciale di piazza dei Commestibili, erano state ammesse dalla commissione esaminatrice solo tre proposte. Due non erano state ammesse mentre per altre quattro era stato previsto un’integrazione di documentazione. La commissione esaminatrice delle candidature per l’affido dei locali di piazza dei Commestibili era composta dal dirigente del settore Attività Produttive, Lucia Baldassarre, la dirigente del servizio Lavori Pubblici, Rosabianca Morleo, dalla dirigente del servizio Centro storico – edilizia, Marta Caliolo, dal dirigente del servizio Urbanistica, Claudio Perrucci, e dalla dirigente del servizio Patrimonio, Francesca Andriola.