Civati contro il Pd mentre incorona Matarrelli

Dicembre 23, 2015 2312

civati pippo incontro con matarrelli e emiliano 1Un auditorium traboccante di gente per assistere (Articolo completo su Nuovo Quotidiano di Puglia)

civati pippo incontro con matarrelli e emiliano 2a un appuntamento politico, a Mesagne, non si vedeva da tempo. L'evento che ha suscitato tanto interesse è stato l'incontro che Pippo Civati ha svolto in città per presentare il suo movimento, "Possibile", ufficializzare l'adesione allo stesso da parte dell'onorevole Toni Matarrelli, e per chiacchierare con il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano collegato in skype, di "Un'altra idea dell'Italia è Possibile". Ad accoglierli il sindaco, Pompeo Molfetta, che ha sottolineato le difficoltà che si riscontrato oggi a essere "sinistra di governo quando si è costretti a tagliare i servizi essenziali per far quadrare i conti". Il sindaco ha tirato le orecchie anche al governatore Emiliano "che - ha detto - ci mette il coltello alla gola". L'onorevole Civati è entrato subito in argomento, e in sintonia con i presenti, chiarendo che il nuovo soggetto politico “non è un partito autoreferenziale ma un “movimento, che promuove battaglie referendarie, adesioni territoriali e rapporti con le liste civiche". Per il "dissidente" del Pd è prioritario "provare a cambiare la sinistra" e, perciò che riguarda il suo movimento, ha assicurato che "non è uno spazio minoritario poiché è talmente grande da far paura. Noi dobbiamo organizzare chi non si sente rappresentato, chi è deluso da questo centrosinistra che in realtà è sempre più centrodestra”. Durissimo il giudizio sul Partito democratico: “Siamo ben oltre quello che potevamo immaginare". E poi giù a bollarlo di "opportunismo e interessi". Ecco perché l'onorevole monzese ha lanciato la sfida a "tornare ai valori fondamentali e a una sana uguaglianza che renda liberi" ed ha, quindi, anticipato la sua prossima battaglia sull'assegnazione dell'8 per mille alla Chiesa cattolica poiché "Non c'è rendicontazione, non c'è trasparenza". Infine ha tenuto bandire dal suo movimento "i capobastone". A Civati ha fatto eco l'onorevole Matarrelli che si è detto in piena sintonia con i valori citati da Civati: "Faccio politica - ha detto - credendo nei valori di riferimento e non per avere una collocazione all'interno delle istituzioni". Infine l'onorevole mesagnese ha chiarito che la posizione assunta dal movimento "è complessa ma stimolante". Quindi la "palla" è stata passata al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che rivolto a Civati ha detto: "Resto dell'idea che lasciare il Pd non è stata una scelta ottimale". Secondo il presidente le battaglie si fanno dall'interno del partito. Lo stesso, Emiliano, tuttavia ha assicurato di "aver svolto comunque il mio lavoro anche quando ero in disaccordo con Matteo Renzi ma con spirito istituzionale. Penso di aver fatto la cosa giusta, pensare a una scissione con il mio partito avrebbe significato favorire le leadership meno utili che avrebbero spinto il partito in una direzione sbagliata". L’ingegnere, Antonio Capodieci, docente Incaricato di Risorse di Rete e Web 2.0 presso l’Università del Salento, ha raccontato le sue esperienze internazionali a Londra e a Sydney presso le locali Università. Opportunità e flessibilità e sono le parole chiavi che possono riassume l’intervento dell’ing. Capodieci. I contesti da lui vissuti sono ricchi di opportunità, soprattutto per i giovani, ma anche estremamente flessibili, ma questa flessibilità vale soprattutto per i ruoli dirigenziali e non come accade in Italia dove sempre più si precarizzano i lavoratori mentre le posizioni dirigenziali sono intoccabili e immutabili, con effetti nefasti per tutto il paese che sembra fermo, da un punto di vista organizzativo, agli anni 50. Particolare attenzione occorre porre, secondo l’ingegnere, all’Università ed in generale alla Scuola, che era l’unica opportunità di migliorare la propria posizione sociale e che oggetto di un attacco e di tagli insostenibili.  

Ultima modifica il Mercoledì, 23 Dicembre 2015 08:27