Comunicato del Consigliere Emilio Guarini (Civico 26)

Agosto 14, 2015 2677

Guarini emilioQualche giorno fa sono state formalizzate le quattro commissioni consigliari permanenti ed anche in questo caso, senza alcun dialogo preventivo, la maggioranza ha voluto la presidenza.

Se si considera che ogni Commissione è formata da cinque consiglieri, dei quali tre della maggioranza, si capisce facilmente che tali “proposte” di presidenza della maggioranza siano state approvate senza alcuna difficoltà.

Bisogna dire che questo modo di fare non è in netto contrasto con le esperienze delle passate Amministrazioni. Detto questo, il Sindaco Molfetta e la sua Coalizione non si erano proposti quale discontinuità con il passato? Perché ricorrere a questa politica dell’occupazione di tutto ciò che è occupabile?

Non possiamo pensare che ci siano interessi che devono essere salvaguardati a tutti i costi con un sistema che approvi tutto “all’ordine”. La spiegazione più plausibile, quindi, è che ci sia una mortificante necessità di “accontentare” quanti più seguaci possibile in una logica clientelare che tutti diciamo di voler combattere.

Quando saranno finiti i ruoli da distribuire, tutti, anche gli interessati, comprenderanno che a fronte di questi “contentini” si è persa un’occasione per dimostrare ai cittadini che chi amministra guarda solo ed esclusivamente all’interesse della Città, cercando di valorizzare tutte le risorse; prime fra tutte le forze di minoranza. Si è persa un’occasione per corroborare le funzioni istituzionali di organismi di natura politica (come le Commissioni Permanenti) che sono lì per dare un grosso contributo consultivo, di indirizzo, di proposizione e di dialogo, anche ad una Amministrazione che vuole esibire una forza politica certamente maggiore di quella che effettivamente ha. Ricordiamocelo!

Emilio Guarini
Consigliere comunale Civico 26

Ultima modifica il Venerdì, 14 Agosto 2015 12:09