Arneo. Vizzino: richieste non giustificate

Luglio 09, 2015 2071

vizzino mauro ele2015Nelle case dei cittadini stanno arrivando in queste ore le cartelle di pagamento per le cosiddette “Bonifiche dei terreni 2014”. A mio avviso si tratta di una richiesta di corresponsione economica non giustificata da significativi servizi erogati alla comunità.

In sostanza bisognerebbe verificare in maniera puntuale e capillare l’utilità dei consorzi e delle ipotetiche funzioni, delle cui reali attività non abbiamo contezza. Per questo mi dichiaro pubblicamente a favore della sospensione della notifica delle cartelle e dunque dei pagamenti. Non è possibile pagare per un servizio dal quale non mi risulta si ricavi alcun vantaggio per la comunità.  

Peraltro questi consorzi in Puglia attualmente sono commissariati. Il che significa in termini di spesa importanti compensi. Ma il rovescio della medaglia ci parla di cittadini sempre più vessati sul piano delle tasse di varia natura.

Dal punto di vista squisitamente politico nasce spontaneo il sospetto che si sia voluto scaricare sul presidente Emiliano un problema del quale neanche si è avuto il tempo di analizzare i dettagli. L’invio delle cartelle è infatti partito in concomitanza con la nomina della Giunta Regionale. Un tempismo che lascia perplessi considerando la portata della questione e considerando che in ballo ci sono gli interessi delle famiglie pugliesi costrette a pagare ancora una volta.

A questo punto occorre l’impegno di tutti coloro che a vario titolo possono farsi portavoce di un problema dei cittadini: dall’On. Matarrelli al Sindaco di Mesagne Molfetta, dai sindaci dei comuni del brindisino al presidente della Provincia affinché si possa fronteggiare insieme tale criticità.

Mauro Vizzino
consigliere regionale “Emiliano Sindaco di Puglia”

Ultima modifica il Giovedì, 09 Luglio 2015 21:16