Mesagne. Mingolla e Molfetta: giunta già pronta

Giugno 11, 2015 3258

comune di-mesagne9Ormai mancano poche ore al ballottaggio e i candidati sindaco

del Comune di Mesagne, Francesco Mingolla e Pompeo Molfetta, stanno aumentando gli sforzi per contattare i cittadini e convincerli a votare per uno di loro. I due candidati sanno bene che l'avversario da battere è l'assenteismo che domenica potrebbe essere piuttosto elevato poiché è venuto a cadere l'interesse diretto di molti candidati consiglieri a impegnarsi nella campagna elettorale. Tuttavia, tra le varie preoccupazioni dei cittadini c'è anche quella che una volta insediato il nuovo sindaco ci vorrà del tempo prima che nomini la squadra di governo che possa iniziare a lavorare nell'interesse della città. Su questo punto, però, i due candidati sono stati chiari: i tempi per formare la squadra saranno brevissimi. C'è Mingolla che, ad esempio, la sua squadra l'ha già in mente. Solo pochi giorni dalla nomina del sindaco e poi tutti a lavorare per il bene di Mesagne. "La squadra di governo è già pronta e sono uomini e donne in cui ripongo la massima fiducia, giovani con la giusta esperienza ed la carica di energia in grado di affiancarmi nel mio progetto di rilancio per Mesagne", ha spiegato Francesco Mingolla mentre è davanti al suo camper con diversi supporter e neo consiglieri comunali. "Posso dirle - ha continuato - che non ci sono logiche di partito dietro alle scelte che effettuerò, non avendo fatto alcun compromesso ho individuato personalmente la mia squadra partendo dal contributo che ciascuno di loro potrà dare ai diversi settori strategici della nostra società e della nostra economia". Poi Mingolla ha lanciato una frecciatina al suo collega di competizione Molfetta. "Non credo possano dire altrettanto dall’altra parte - ha concluso - dove si ritrova una coalizione imbrigliata dai compromessi, che va dalla destra alla sinistra, senza alcun futuro né politico né di stabilità per Mesagne". In ogni modo dall'altra parte della barricata il candidato sindaco, Pompeo Molfetta, sembra avere le idee molto chiare anche se per formare la sua squadra avrà bisogno di qualche ora in più dell'avversario. Molfetta lo cogliamo in un momento di pausa mentre i telefoni trillano da una parte e dall'altra del suo studio. "Una volta nominato sindaco eserciterò le mie prerogative - ha spiegato - sentirò i gruppi che mi hanno sostenuto e coglierò le indicazioni". Sulla squadra di governo ha le idee chiare: "Certamente che ho le idee chiare - ha concluso - posso assicurare che sarà composta in brevissimo tempo e sarà, lasciatemi passare il termine, innovativa". Gli impegni di Mingolla e Molfetta hanno risollevato il morale dei mesagnesi che sperano che le promesse elettorali fatte oggi domani diventino realtà. Non sopporterebbero un'altra delusione.