Cis. Per Matarrelli prioritario intervenire sull'erosione delle coste

Gennaio 22, 2022 445

Lo start dei per il Contratto istituzionale di Sviluppo di Brindisi e Lecce sembra avertrovato consenso unanime trai rappresentanti delle istituzioni. L’incontro tra il ministro per ilSud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna ed i rappresentantidel territorio, sembra aver dato segnali incoraggianti. Al termine della riunione,che si è svolta in videoconferenza, i partecipanti si sonomostrati soddisfatti perquanto ottenuto. Per il presidente, facenti funzioni, dellaProvincia di Brindisi, Toni Matarrelli, la priorità è l'erosione delle coste. “Si tratta - ha spiegato Matarrelli - certamente di una grande opportunità per il territorio a Sud della Puglia, precisamente la costa orientale, un’area che comprende 200 chilometri di coste. L’impegno del ministro Mara Carfagna è serio e concreto. Addirittura ha proposto un crono programma. Pertanto, il piglio è giusto. Adesso le province devono svolgere un ruolo di coordinamento rispetto alle necessità e ai bisogni che emergeranno nel corso delle discussioni, che non saranno lunghissime, avranno tempi ristretti e coinvolgeranno i Comuni. Quindi, siamo pronti a svolgere questa funzione di coordinamento". Sul tavolo ci sono diversi temi da affrontare che riguardano lo sviluppo di questo territorio. "Nel caso particolare, sviluppandosi questo Cis nelle zone che hanno le marine, ci pare che il tema più importante in questo momento sia rappresentato dall’erosione delle coste. Perciò bisogna elaborare una strategia che possa avviare un’azione che contrasti l’erosione delle coste che sta, di fatto, riducendo in maniera molto significativa le nostre spiagge incidendo negativamente sulla loro attrattività. Ecco perché è importante e urgente intervenire su questo fronte. Poi ci sono temi altrettanto importanti, in ogni modo mi sono limitato semplicemente a indicare l’emergenza più assoluta e il tema che il Cis deve affrontare un prima battuta”, ha concluso Matarrelli.