Piano rigenerazione post Xylella, Pagliaro: "Pressing su Roma con assessorato per sblocco fondi e attuazione progetto Dajs"

Ottobre 27, 2021 260

Nota del consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani.

“Il Piano straordinario per la rigenerazione del territorio salentino dopo il flagello xylella è stato al centro di un confronto con l’assessore all’agricoltura Pentassuglia, che ha risposto ad una mia interrogazione in Consiglio regionale. Ho chiesto conto dei ritardi nella spesa dei 300 milioni stanziati dal Governo centrale con il decreto interministeriale 44/2019. Le pastoie burocratiche stanno rallentando l’attuazione del Piano, unica speranza per risollevare il paesaggio e l’economia devastati dal batterio killer degli ulivi.

L’assessore Pentassuglia, riprendendo la relazione già presentata in Commissione Agricoltura, ha comunicato in aula che, proprio a seguito di quell’audizione e del suo appello a fare pressing su Roma per lo velocizzare le procedure di erogazione dei fondi, è giunto il decreto concessorio per l’articolo 5.

Dunque, qualcosa si muove. Continueremo a sollecitare uno snellimento della burocrazia e a lavorare per la realizzazione del progetto elaborato dal Dajs, il Distretto Agroalimentare di qualità Jonico Salentino, portato all’attenzione della Commissione Agricoltura nei giorni scorsi con una mia richiesta di audizione.

Quel progetto va nella direzione che abbiamo sempre auspicato, peraltro condivisa dall’assessore Pentassuglia: un’idea di sviluppo integrato del territorio che coinvolga agricoltura, cultura e turismo, ambiente, sviluppo economico e trasporti. Dalla Puglia è partita una richiesta di almeno altri 700 milioni per realizzarla, e ci attiveremo per sostenere anche questa richiesta, oltre allo sblocco delle risorse già stanziate”.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci