Al via il completamento della circonvallazione di Mesagne In evidenza

Gennaio 09, 2021 326

È una questione di giorni e poi riprenderanno i lavori della circonvallazione di Mesagne per eseguire il completamento e costruzione del secondo e terzo lotto. I lavori sono già stati appaltati dalla Provincia di Brindisi alle due ditte che li dovranno eseguire. In questo modo si completerà un asse viario di primaria importanza per la viabilità interna della città di Mesagne che ne gioverà sia in termini di inquinamento acustico sia ambientale. Inoltre, potrà essere realizzato il tanto agognato piano traffico che dovrebbe portare giovamento alla mobilità interna.  Dunque, il tempo di chiudere le verifiche amministrative sulla documentazione delle due ditte stradali e poi prenderà il via la costruzione degli ultimi due tratti della circonvallazione di Mesagne. Il primo lotto interesserà il tratto di strada che va da via Sandonaci a via San Pancrazio mentre il secondo lotto completerà il tratto tra via San Pancrazio e via Torre Santa Susanna. Complessivamente per i due lotti l’investimento della Provincia di Brindisi è di 1 milione e 400 mila euro. Nel novembre scorso il sindaco, Toni Matarrelli, e l’assessore ai Lavori pubblici, Roberto D’Ancona, avevano incontrato il presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi, dal quale avevano avuto assicurazioni sull’inizio dei lavori previsto per le prime settimane del 2021.

Così è stato. Soddisfatto per la tempistica l’assessore ai Lavori pubblici, Roberto D’Ancona: “Il completamento della circonvallazione è per noi una panacea poiché decongestionerà moltissimo la nostra città dal traffico in entrata e in uscita proveniente dai paesi dell’hinterland. Ci sono ancora alcuni dettagli da definire, ad esempio lo sbocco diretto sulla Statale 7, ma anche su tale fronte stiamo lavorando con il sindaco Toni Matarrelli”. Soddisfatto dell’inizio dei lavori Mimmo Stella, consulente politico del primo cittadino per il centro storico: “Dopo anni, finalmente, la circonvallazione di Mesagne potrà essere completata. A breve, quindi, si potrà iniziare a lavorare su un piano del traffico che potrebbe contribuire, oltre che a decongestionare il traffico in città, anche a tutelare alcune vie e piazze storiche come via Epifanio Ferdinando, via Borgo antico, la chiesa barocca di Santa Maria in Betlemme, racchiusa tra le piazze, Garibaldi e Cavour che sono da sempre, in perenne sofferenza”. Tuttavia, per la piena fruibilità della strada ci sono da apportare alcuni interventi importanti come, ad esempio, lo spostamento di alcuni pali elettrici dalla sede stradale. Inoltre, sul terzo lotto vi sono degli alberi di olivo secolari, che saranno spostati in altro luogo, C’è anche una grotta di presunta epoca basiliana, servita anche come rifugio per i briganti, scoperta e messa in evidenza dal naturalista Franco Bianco, preoccupato per la distruzione di questa testimonianza storica del territorio.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   circonvallazione