L'invito al voto regionale di Luigi Vizzino

Settembre 05, 2020 823

Buongiorno. Tra quindici giorni andremo a votare. Lo faremo per il referendum e per il rinnovo del Consiglio Regionale. Per il referendum esprimeremo assenso o dissenso sul numero dei parlamentari. Di questi tempi è scontato il giudizio negativo sulla politica, e su chi la rappresenta, da parte dell’opinione pubblica. Giudizio severo incondizionato. Forse tutto guadagnato da una classe politica modesta ed indegna. Tuttavia io penso che la democrazia sia una conquista troppo importante per essere messa in discussione da un manipolo di malfattori ed imbecilli. Voterò no perché il problema non è il costo ma la qualità della democrazia. Ed io lotterò perché anche le minoranze dei pensieri possano avere la tribuna necessaria per professare le proprie idee e poterle difendere in modo adeguato, anche quando queste sono opposte ai miei convincimenti . Sull’altra scheda sosterrò’ crociando la lista dei Popolari per Emiliano e scriverò Vizzino, non solo per un fatto affettivo, sono il padre del candidato; lo farò con la consapevolezza di votare per un giovane di sani principi: educato, umile, preparato è disposto ad apprendere e migliorarsi per servire al meglio una comunità : quella che ha rappresentato.vizzino emiliano Merita fiducia e sostegno: per quello che ha fatto ma soprattutto per quello che potrà fare. Confermare la sua presenza in consiglio regionale significa preservare a questo territorio la possibilità di essere rappresentati e tutelati. L’esperienza di presiedere una importante commissione (ambiente, trasporti ecc.) gli ha consentito di accrescere la coooscenza di alcuni temi ma anche l’importanza delle procedure nei processi amministrativi e democratici. Saprà fare meglio senz’altro. In collaborazione con tanti Sindaci ha saputo costruire soluzioni a tante problematiche la nuova esperienza potrà consegnargli un ruolo più importante e significativo per le sorti di questo territorio. Ci sono occasioni nella vita che segnano il destino di una persona e di un territorio. Quella del 20 e 21 settembre è una occasione irripetibile per testimoniare la stima e la fiducia ad una persona: Mauro, la condivisione di un progetto: la crescita della Puglia, e la speranza di un futuro migliore. Andiamo quindi a votare e convinciamo le persone che conosciamo, i nostri parenti ed i nostri amici a recarsi a votare.