Menu

Confindustria Brindisi incontra il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Fraccaro e l'on.le Aresta

fraccaro aresta guariniSi è tenuto oggi un incontro a Palazzo Chigi tra il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,

onorevole Riccardo Fraccaro, e i rappresentanti della Confindustria di Brindisi, nelle persone del Presidente Patrick Marcucci e del Direttore Angelo Guarini. L’incontro è stato facilitato dall’intervento dell’onorevole Gianluca Aresta ed è teso a sondare occasioni di sinergia e sviluppo del comparto aerospaziale brindisino. “La Puglia è oggi una delle più importanti realtà aerospaziali in Italia – afferma Aresta - ove è presente una “laboriosità” industriale aerospaziale (soprattutto aeronautica), che in termini di fatturato e di addetti, specie nel territorio di Brindisi, rappresentano una realtà importante. E’ fondamentale infatti che si attivino delle strategie e delle sinergie tra grandi imprese, Piccole Medie Imprese (PMI), Amministrazioni locali, Centri di ricerca e Università. Per Aresta, che è membro della Commissione difesa della Camera dei Deputati, “la filiera produttiva aeronautica vede la presenza di aziende con diverse linee di progettazione e di produzione che spaziano dalle fusoliere alla produzione di elicotteri, dai software ai materiali compositi in fibra di carbonio, per i quali la Puglia è una eccellenza mondiale. L’impegno della nostra regione nel settore dell’aerospazio ha dato vita a importanti investimenti, specialmente di grandi aziende, spesso costituendo importanti catene di valore con le PMI, fattore-chiave nella creazione di cluster innovativi. Il settore aeronautico è di fondamentale importanza per l’economia del nostro territorio, dove processi produttivi tradizionali si trasformano in moderni distretti industriali”. “Non mi sfuggono” – prosegue Aresta – “le fragilità che hanno portato a un certo numero di crisi aziendali e al ricorso degli ammortizzatori sociali (hanno interessato un numero di circa 700 lavoratori ai quali vanno aggiunti circa 200 lavoratori a tempo determinato o i cui contratti, alla scadenza, non sono stati rinnovati), per questo è fondamentale la costante attenzione del Governo, per garantire un trend di crescita, coerente rispetto alle ricerche di mercato dei principali players internazionali, quali Boeing ed Airbus”. Auspicabile è pertanto un primo intervento multisettoriale integrato per potenziare la filiera produttiva delle PMI, favorendone la diversificazione di clienti e di mercato, anche mediante opportune forme di aggregazione. “L’incontro di oggi – conclude Aresta – rappresenta un salto di qualità che ho ritenuto utile promuovere, anche per aiutare il confronto già in atto con il tavolo convocato in Prefettura”. 

Video

Torna in alto