Menu

Comune di Mesagne: "Due geometri? No uno", assunto e licenziato

comune parcheggio della polizia localeClamorosa retromarcia a Mesagne da parte

dell’Amministrazione Matarrelli su un’assunzione per geometra che aveva fatto qualche giorno fa e sulla cui regolarità l’ex sindaco Pompeo Molfetta aveva nutrito seri dubbi di regolarità. In pratica con un’operazione, tutt’altro che limpida, aveva portato ad assumere due geometri anziché uno come previsto nel bando di concorso. Ieri la vistosa retromarcia con l’emissione di una delibera, la 2211, che ha annullato la seconda assunzione ritenendo valida solo la prima. Dunque, il 22 ottobre 2019, con determina 2116, il responsabile delle risorse umane, il segretario generale Ruggiero, formalizza la conclusione dell’iter concorsuale, prende atto della graduatoria, decreta la vincitrice del posto messo a bando e annuncia che a breve le sarà formalizzata l’assunzione a tempo indeterminato come geometra da arruolare nel settore tecnico. Due giorni dopo, con determina 2148, il segretario generale invece decreta l’assunzione non solo della vincitrice del concorso, ma anche del secondo classificato, facendo riferimento al fatto che il nuovo piano triennale del fabbisogno del personale per il 2019-2021, come modificato dal Commissario prefettizio Erminia Cicoria, aveva portato a tre il numero di geometri che servirebbero al nostro comune. Costo annuo delle due assunzioni 64.500 euro circa. Poi ieri la vistosa retromarcia e l’annullamento di un’assunzione. Al secondo geometra era già stato sottoposto e fatto sottoscrivere il contratto di assunzione. Poi la retromarcia e il licenziamento “per errore materiale” dello stesso geometra assunto pochi giorni fa. “In pratica il segretario, voluto dal sindaco Matarrelli, solo ora si è reso conto che il geometra da assumere era 1 e non certo 2. E, quindi, cosa fa? Dichiara illegittimo un suo stesso atto”, hanno tuonato gli aderenti dell’associazione “La M” secondo cui “la sensazione, come anticipato, è che qualcuno stia perdendo il senso della misura: ma davvero si poteva pensare di far passare in sordina un’assunzione palesemente illecita? Cos’altro dobbiamo aspettarci?”. Per il movimento politico un “analogo papocchio si era verificato solo un paio di mesi fa per l’assunzione di un “istruttore amministrativo” rientrante nelle, così dette, categorie protette. Anche in quel caso i soggetti da assumere da uno diventarono due”. Praticamente in questi primi sei mesi di consigliatura sono stati, o dovrebbero essere assunti, tre istruttori amministrativi categoria.C1, due geometri categoria. C1, di cui uno già licenziato, una D1 istruttore contabile per l’ufficio Tributi, oltre alle due unità dell’ufficio di staff del sindaco (cat.D1 e C1) ed al nuovo comandante dei vigili urbani, categoria D1. A questo punto, dopo l’analisi degli accadimenti degli ultimi mesi, l’associazione “La M” ha suggerito al sindaco Matarrelli di “dotarsi oltre che di un metro anche di righello perchè è ora di rigare dritto”. Infine, ieri sera c’è stato un incontro dei gruppi di maggioranza per fare il punto della situazione. Difficile non credere che si sia parlato anche di questa vicenda.  

Torna in alto