Menu

Si rafforza lo staff del sindaco Matarrelli con 5 consiglieri delegati In evidenza

matarrelli toni sindaco 13-06-2019 1Ieri mattina, il sindaco di Mesagne, Toni Matarrelli,

ha ampliato la platea di consulenti e ha emesso sei decreti sindacali con i quali ha conferito altrettante deleghe. Con il decreto numero 6 ha conferito la delega ai servizi cimiteriali all’assessore alle Attività produttive, Antonello Mingenti. Quest’ultimo ha ricevuto la medesima delega sia con l’amministrazione del sindaco Franco Scoditti, sia con quella del sindaco Pompeo Molfetta. La riconferma è garanzia di un buon lavoro svolto negli anni a favore di un servizio in cui bisogna essere particolarmente attenti e sensibili. Al consigliere comunale Vincenzo Carella, di “Avanti Mesagne”, ha consegnato la delega al “Randagismo, Tutela e benessere degli animali”; Al consigliere Alessandro Cesaria, de “La mia città”, ha consegnato la delega alle “Politiche sanitarie”. Cesaria svolge la professione di infermiere presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi. La delega all’Istruttoria e studio, elaborazione di progetti di intervento in materia di analisi del bilancio, Documento Unico di Programmazione e Piani finanziari” è stata consegnata a Giuseppe Colucci Carluccio, di “Mesagne popolare”, che svolge la professione di commercialista. Ed ancora, le politiche giovanili sono state assegnate a Vito Sicilia, il più giovane dei consiglieri comunali, eletto tra le fila di “Giovani mesagnesi”. Infine, i “rapporti con i quartieri” sono stati assegnati ad Antimo Sportelli, della lista “Mesagne insieme”. Anche Sportelli ha sia un’esperienza politica che nel campo, piuttosto ampia. E’ stato più volte consigliere comunale e delegato alle politiche sportive. Per la sua esperienza in vari campi, è uno degli uomini di punta dell’Amministrazione Matarrelli. Al momento, il primo cittadino non ha ancora assegnato la delega alla polizia locale. Si tratta di una delega, difficile, ostica che il primo cittadino, al momento, ha pensato di tenere per sé. Probabilmente, tra qualche mese, in occasione della ristrutturazione della macchina amministrativa, sarà bandito un concorso per nominare il comandante della polizia municipale. A breve, infatti, l’attuale comandante, Bartolomeo Fantasia, sarà collocato in pensione. “Si tratta di deleghe attribuite a consiglieri comunali che hanno già un’esperienza importante, maturata sul campo che ci permetteranno di avere più persone impegnate su diversi fronti”, ha spiegato il sindaco Matarrelli che, inoltre, ha tenuto a precisare che “io sono un sindaco che tende a delegare a più persone al fine di svolgere, nel migliore dei modi, il mio compito istituzionale”. Intanto, il sindaco ha ricordato che “la consegna delle deleghe, peraltro, è inserita nel mio programma di governo”. Per la polizia locale, ha confermato di volere tenere per sé la delega. “Su questo fronte – ha detto – non ci sono novità”. Intanto, degno di nota è l’interessamento di alcuni comandanti o ex, del circondario, a rivestire tale ruolo nel Comune di Mesagne. Infine, da più parti, in città, è stato chiesto al primo cittadino di riorganizzare il corpo della polizia locale per renderlo maggiormente presente, operativo e incisivo sul territorio. Istanze che il sindaco ha accolto e inserito nella pianificazione generale della macchina amministrativa comunale.  

Torna in alto