Logo
Stampa questa pagina

Mesagne. Oggi è il D-day tra Dimastrodonato e Zezza In evidenza

comune con auto posteggiateIl D-day per il popolo del centrodestra di Mesagne è arrivato.

Oggi dovranno designare chi tra Carmine Dimastrodonato e Walter Zezza dovrà essere il loro candidato sindaco in vista del voto amministrativo del prossimo 26 maggio. L’appuntamento è dalle ore 8 alle ore 22 presso la sala di vetro del parco Potì. “Sarà un momento di democrazia – ha spiegato un euforico Walter Zezza - l’auspicio è che in tanti partecipino; il centrodestra a Mesagne c’è, noi siamo pronti. Sempre mantenendo saldi i valori che caratterizzano la nostra tradizione politica, saremo in grado di presentarci agli elettori con una proposta rinnovata e differente sia rispetto a quelle che abbiamo saputo offrire in passato sia rispetto a quelle che oggi offre il solito centro sinistra”. Zezza chiarisce che il centrodestra vuole “essere punto di riferimento non solo per i nostri elettori, ma anche per chi in questo momento non ha più fiducia nella politica. Tutto quello che abbiamo in mente di realizzare è possibile solo se ognuno di noi farà la sua parte, iniziando proprio dalla partecipazione alle primarie”. Secondo Zezza “votare, esserci è fondamentale per ricordare a noi stessi e per far comprendere agli altri che siamo i primi a volerci e a doverci rimboccare le maniche. Non affideremo agli altri il compito di rinnovare il tessuto economico, sociale e culturale della città. Non aspetteremo che altri risolvano i nostri problemi, abbiamo già pazientato troppo e invano”. Infine, ha espresso il proprio appello al voto: “Auspico che gli elettori si affidino a me perché scendo in campo con la grinta di chi è consapevole, forte del valore morale della coalizione che lo sostiene, di poter realmente offrire un’opportunità di cambiamento ad una città che ha bisogno di liberarsi di tanti pesi per spiccare il volo”. Il suo sfidante, Carmine Dimastrodonato, continua a non volere rilasciare dichiarazioni. Ha affidato a un comunicato la sua replica. Il suo motto è: “Un moderato tra la gente”. “Mi sono sempre dedicato con impegno quotidiano a costruire una città che sia più giusta e che presti attenzione verso chi è più in difficoltà, e chi vive quotidianamente il disagio della disabilità”, ha scritto Dimastrdonato nella sua nota. “Nelle ultime legislature – ha continuato - ho fatto opposizione alle amministrazioni di Franco Scoditti e Pompeo Molfetta, esprimendo in Consiglio comunale, in modo chiaro e diretto, tutte le perplessità compiute dai due governi cittadini, lottando per l'assetto del territorio, la gestione del bilancio, la cura delle strade comunali ed il decoro urbano. Vista la mancata attenzione della passata giunta per le problematiche degli agricoltori ho fondato un comitato civico di base contro l'ingiusta tassa dell'Arneo”. Infine, anche Dimastrsonato ha espresso il suo appello agli elettori: “Il mio slogan è "Moderato fra la gente", proprio perché ho sempre messo i mesagnesi, e non i miei interessi personali, al centro delle mie attenzioni. Per continuare le mie battaglie e creare una città più pulita, più innovativa, più giusta, ho bisogno di voi”. La coalizione di centrodestra è composta da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Direzione Italia, Movimento nazionale per la Sovranità, Idea, Mesagne moderata.  

Ultimi da Redazione

© 2012 Il Gazzettino di Brindisi - Quotidiano online di informazione regionale con la cronaca in tempo reale, 24h su 24h
Registro stampa Tribunale di Brindisi 01/2006 - Direttore Tranquillino Cavallo
Realizzato da Medì s.r.l. - Amministrazione