Menu

Molfetta ritorna a fare il medico e ringrazia

molfetta pompeo salutaPrima di lasciare la poltrona

del suo studio municipale, dove ha seduto per 45 mesi, Pompeo Molfetta ha rimesso il camice di medico, ha preso la sua borsa inforcato la bicicletta e ritornato alla vita di sempre. Non prima, però, di ringraziare coloro che in questi anni lo hanno supportato. “Ringrazio i rappresentanti dalle forze dell’ordine: sua eccellenza il Prefetto, il Questore, il comandante Provinciale dei Carabinieri, il comandante Provinciale della Guardia di Finanza, il maresciallo Taurisano e il comandante Libascio, la dottoressa Cotardo, con tutti ho avuto rispettosi e cordiali rapporti di collaborazione a tutela dell’ordine pubblico e della legalità”, ed ancora ha voluto ringraziare l’arcivescovo Caliandro e il clero. “Ringrazio l’intero corpo associativo mesagnese – ha detto - nelle sue varie articolazione che rappresenta il cuore ed il motore vero della nostra collettività e che è esempio fertile di civismo e di solidarietà. Ringrazio le istituzioni scolastiche per l’alta funzione educativa che svolgono in favore dei nostri ragazzi. Ringrazio il presidente del Consiglio, Semeraro, e tutti quei consiglieri comunali che si sono prodigati per dare lustro e onorabilità ad una istituzione fondamentale per il nostro ordinamento e che, come tutti gli strumenti di rappresentanza democratica, è oggi fortemente in crisi”. Ha voluto ringraziate gli assessori “che hanno collaborato con me certamente ed esclusivamente con spirito di servizio, il segretario generale e tutto il personale dipendente del Comune di Mesagne”. Infine, ha voluto ringraziare “tutti i mesagnesi per la fiducia a suo tempo accordatami che ho cercato di onorare dispiegando tutte le mie energie senza risparmiarmi, cercando sempre di servire il mio paese nel rispetto dei valori costituzionali, delle leggi dello stato, dei miei principi morali e della dignità e umanità di tutti”.  

Torna in alto