Menu

A Mesagne rivoluzione nei ticket mensa scolastica

mensaRivoluzione dell’Amministrazione comunale di Mesagne

nella gestione dei pasti per le mense scolastiche comunali. A partire dal prossimo anno sociale, infatti, il pagamento e la distribuzione dei ticket può avvenire direttamente da casa collegandosi su una specifica piattaforma digitale, Dedalo.top. Il tutto con un risparmio di tempo notevole per le famiglie oberate sempre da maggiori impegni. I genitori interessati dovranno presentare istanza di accesso al servizio compilando l’apposito modulo scaricabile dal sito www.comune.mesagne.br.it. Le istanze di accesso avranno solo valore di prenotazione poiché la fase di registrazione al sistema Dedalo.top, sarà perfezionata dall’ufficio Pubblica Istruzione, successivamente alla verifica e controllo delle domande. Per questo motivo l’ufficio raccomanda ai genitori di compilare l’istanza in maniera chiara e in modo leggibile, importante sarà indicare una casella di posta elettronica (e.mail) ed un numero di cellulare che saranno registrati dal sistema Dedalo.top, Al termine dell’operazione di registrazione il genitore riceverà sulla propria email un codice alunno, univoco per ogni figlio iscritto al servizio mensa e l’importo corrispondente al singolo pasto determinato dalle fasce Isee corrispondente. Tramite il codice alunno ed il codice fiscale del proprio figlio, il genitore potrà accedere ad un’area riservata attraverso un collegamento che sarà presente sul sito istituzionale www.comune.mesagne.br.it, denominato appunto “Servizio mensa scolastica area genitore”. Da quest’area i genitori potranno effettuare operazioni di ricarica ed avere informazioni utili relative al consumo dei pasti del proprio figlio, dalla situazione contabile, ai pagamenti, ai pasti consumati, al menù del giorno, ai messaggi ricevuti. “Quella introdotta quest’anno è una un’importantissima novità – ha dichiarato l’assessore alla Pubblica istruzione, Marco Calò -. Ha l’obiettivo di agevolare le famiglie che di fatto non dovranno più andare in ufficio ad acquistare i buoni ma gestiranno tutto in autonomia. Ovvero cercheranno il proprio portafoglio elettronico e da lì automaticamente ogni giorno sarà detratto dal sistema il buono mensa se utilizzato. In futuro questa piattaforma è implementabile inserendo altri servizi come il trasporto scolastico. Ringraziamento doveroso – ha concluso Calò – va alla squadra dell’ufficio Istruzione”.  

Torna in alto