Menu

Per Scoditti la sua maggioranza è coesa, Pdl e Puglia prima di tutto ridacchiano

comune ingressoA Mesagne la conclusione delle ferie estive è coincisa con la ripresa dell’attività politica. Così le incomprensioni e i problemi interni al governo di centrosinistra, scoppiati prima dell’estate, sono ancora in attesa di una soluzione.

Occasione ghiotta per il Pdl e la Puglia prima di tutto di sferrare una serie di accuse al sindaco Franco Scoditti, la cui amministrazione è stata definita “incompetente e disastrosa”, il quale, tuttavia, ha assicurato che la sua coalizione è coesa e che le illazioni circa una sua caduta autunnale restano tali. “L'estate mesagnese 2013 si è svolta senza che i cittadini e i commercianti se ne accorgessero data la penuria e la bassissima qualità degli eventi”, hanno spiegato i segretari Massimo Carluccio, del Pdl, e Giovanni Guarini per la Puglia prima di tutto. Per l’opposizione la città “dovrà prendere atto del fallimento di un'esperienza politica basata, allora, solo sulla necessità vitale di non correre un'altra volta il rischio di vedersi "scippata" la gestione del potere dall'Incalza di turno”. Un’alleanza, per Carluccio e Guarini, che oggi “è in via di conclusione tra il fuggi-fuggi generale dall'armata Brancaleone”. I due segretari non hanno nascosto che “fa specie, ed anche un po’ pena, vedere oggi coloro che vollero a tutti i cosi Scoditti candidato sindaco, anche a seguito di dolorosi passi indietro in nome della suddetta necessità vitale, impegnati in prima fila nella poco edificante attività di buttarlo a mare lavandosi le mani della pietosa attività amministrativa di cui sono stati protagonisti, e non attori secondari, come vorrebbero far credere alle spalle del povero sindaco”. I segretari politici, in ogni modo, non hanno nascosto che sono pronti a sostenere “una battaglia rilevante ed essenziale per la nostra città. Per questo continueremo a impegnarci e a lavorare con l'abnegazione che, pur tra mille difficoltà e con l'estrema esiguità dei numeri, ci ha permesso di cogliere importanti risultati nell'attività di opposizione, di cui non abbiamo mancato di rendere edotta la cittadinanza attraverso la stampa locale e iniziative pubbliche”. Accuse che, tuttavia, il sindaco Franco Scoditti ha respinto: “Posso assicurare che la mia squadra di governo è coesa e non c’è nessuna crisi in atto – ha fatto notare il primo cittadino - nonostante le ferie abbiamo lavorato e prodotto atti importanti per la città. Non vedo, al momento, nessun pericolo per la tenuta del governo”.  

Torna in alto