Menu

Da "Mesagne fiorita" a "Mesagne sfiorita" In evidenza

MESAGNE FIORITA 2019Caro direttore,

in data 5 luglio 2019 l’assessorato all’ambiente del Comune di Mesagne, indiva la prima edizione di “Mesagne Fiorita 2019”. Veniva esortata la popolazione mesagnese a partecipare alla competizione, in modo da rendere la città più accogliente, a pochi giorni dalla festa del santo patrono. Nello specifico gli obiettivi del concorso erano anche incremento della cittadinanza attiva e senso di comunità. Nel bando veniva indicato che “ una commissione di esperti nominati dal sindaco, in maniera del tutto gratuita, giudicherà i pollici verdi più abili, ai primi 3 classificati andranno nell'ordine 300,200 e 100 euro in denaro. Premi di 50 euro a chi si classificherà dal quanto al dodicesimo posto”.

Quindi se la matematica non è un’opinione,  la somma stanziata per il suddetto concorso era pari a euro 1000.

Il termine ultimo per poter partecipare al concorso era stimato nelle ore 12:00 del giorno 25/07/2019, e le composizioni floreali dei propri balconi, terrazzi e davanzali  dovevano essere esposte nel periodo compreso tra Luglio 2019 e Settembre 2019.

Siamo giunti a Gennaio 2020…

  • sul sito del Comune il bando è magicamente sparito, e non ci sono comunicazioni a riguardo;
  • i soldi stanziati per il bando non si sa che fine abbiano fatto e nel frattempo aspettiamo con ansia l’aumento della Tari;
  • le responsabilità sono dell’assessore di competenza o della commissione, che non sappiamo se sia mai stata nominata dal Sindaco?
 

Dimenticavo,  i fiori nel frattempo sono seccati e tra qualche mese fioriscono quelli del 2020!

Andrea Poci

 Risponde l'assessore all'Ambinte ed Ecologia, Maria Teresa Saracino:

"Nessun allarmismo per Mesagne fiorita...i documenti sono custoditi così come i soldi sono stati impegnati con determina del responsabile, la commissione ha i suoi componenti e' mancato solo il tempo per poterci riunire e assegnare i premi. Nei prossimi dieci giorni daremo comunicazione ufficiale . Chiedo scusa per il ritardo".

Ultima modifica ilSabato, 04 Gennaio 2020 20:49
Torna in alto