1° Maggio. "Spezza il tuo bisogno e la tua paura di essere schiavo, il pane è libertà, la libertà è pane"

Cosimo Zullo Maggio 01, 2021 193

"Spezza il tuo bisogno e la tua paura di essere schiavo, il pane è libertà, la libertà è pane".
Nel 1978 Luciano Lama , segretario generale della CGIL indico' questa frase per dare un significato profondo del Primo Maggio.
Sono i versi di Albert R. Parsons, dirigente di prima piano del sindacato statunitense, martire di Chicago.
Parole pronunziate di fronte al
Tribunale che lo condannava all' impiccagione per essere stato a capo del movimento per le otto ore.
Queste parole racchiudono il senso che ancora oggi a 135 anni di distanza da quel drammatico 1 maggio 1886, comunemente attribuiamo alla festa internazionale del lavoro.
Una celebrazione che per oltre un secolo, da quando venne istituita nel 1889, ha ribadito i valori di pace, della fratellanza e della solidarietà internazionale, del progresso sociale ed economico, della lotta per l'emancipazione e contro lo sfruttamento dei lavoratori che rappresentano il patrimonio culturale e civile del movimento operaio.Finalmente , nel luglio del 1889 si tenne a Parigi il Congresso socialista internazionale col fine di creare la Seconda Internazionale socialista.manifesto 1 maggio cgil

Fu il sindacalista Raymond Lavigne che avanzo' contemporaneamente ai Governi dei singoli Paesi la riduzione della giornata di lavoro ad otto ore e propose che il congresso deliberasse una grande manifestazione da tenere nello stesso giorno in tutti i paesi industrializzati .Fu scelta la giornata del Primo Maggio 1890 perché in quel medesimo giorno negli Stati Uniti d'America si teneva lo sciopero nazionale industriale. I cattolici pur avendo l'enciclica papale di Leone XIII non promossero un altro Primo Maggio ma si associarono al Primo Maggio sostenuto dalle sinistre e poi nel 1955 papa Pio XII fece del Primo maggio la festa dei lavoratori delle Acli.**Dal libro Storia del Primo Maggio di Francesco Renda.
Il Primo maggio nella sua definizione più comune e' la festa dei lavoratori , di tutti i lavoratori senza distinzione di nazionalita', di colore della pelle, di fede politica e religiosa, di condizione sociale e culturale.
Spesso la si definisce la Pasqua dei lavoratori,ma a volte è anche intesa come rinnovata celebrazione dell'antico Calendimaggio, le cui origini si perdono lontane nel tempo.quando con gioia di celebrava il ritorno alla primavera. Sicuramente con la pandemia, la crisi economica si è accentuata, i divari sono cresciuti insieme alle disuguaglianze , si è allargata la fascia della poverta'.Tutto questo è oggi in modo preoccupante dinnanzi alla giornata del Primo Maggio.
manifesto cgil 1962Nella nostra provincia da sempre il Primo Maggio è stata festa dei lavoratori in tutto i comuni con manifestazioni e comizi, feste nei quartieri , gare sportive, cuccagne, presenza delle bande cittadine in tutti i cortei ,diffusioni straordinarie dei giornali di Partito, a volte anche momenti di lotte con le vertenze in atto.
Ma un Primo Maggio particolare , di rilievo nazionale è stato quello del 1995, con una manifestazione unitaria a Brindisi.
In quegli anni Brindisi aveva vissuto un avvenimento straordinario una pagina intensa di storia, l'accoglienza di oltre 20 mila profughi albanesi.La città si apri', accolse e espresse un vasto moto di solidarietà umana.
Il Sindacato, i partiti, il volontariato, la Caritas, la Chiesa , furono protagonisti di un intenso lavoro di accoglienza .Quel Primo Maggio aveva dentro questo tema affianco al lavoro e ai diritti.
In piazza Lenio Flacco , parlarono i segretari generali ,Sergio Cofferati , CGIL, Sergio D' Antoni,CISL e il compianto Pietro Larizza , Uil.
Una frase assai significativa, per la Giornata del Primo Maggio può essere ancora, lo slogan del Congresso della CGIL a Rimini del 1977,"il nostro domani si chiama lavoro"
da aggiungere oggi , lavoro non precario, stabile e sicuro.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Ultima modifica il Sabato, 01 Maggio 2021 10:19