“Absence”. Il lavoro discografico parte della compilation “Piano Reflections”

Aprile 20, 2021 407

Dopo la prima collaborazione con il brano “The Last Numbers”, basato su elaborazioni elettroniche del suono di pianoforte e chitarra, Davide Petiti in arte “David Seta” e Salvatore Altavilla, ci regalano un nuovo brano dal titolo “Absence”. Il lavoro discografico fa parte della compilation “Piano Reflections” distribuito dall’etichetta discografica Londinese “Collaborative Records” in un album che include tracce di noti artisti internazionali. “Absence” è il titolo della composizione dei due mesagnesi, disponibile su Spotify e su tutte le piattaforme digitali. Salvatore e David raccontano così gli elementi che caratterizzano la mancanza ossia «ciò che manca, non è presente, assente». Brano scritto a quattro mani nel fluire delle settimane di solitudine “un componimento specchio delle fragilità, delle nostre insicurezze, degli orizzonti di senso dell’isolamento, dei valori dell’ascolto e del silenzio.

Nonché del raccoglimento e della solidarietà, della nostalgia e del rimpianto, della gentilezza e della tenerezza che in questo triste periodo “mancano”, hanno spiegato i due artisti. Nel brano sono riportati gli d’animo, i modelli di vita, nonché i motivi e le riflessioni sulle umane fragilità, sui limiti, sulle sicurezze infrante, sulle inutili ricchezze, ma anche sugli immensi valori di comunione, di solidarietà da parte di persone semplici e coraggiose. «Questo progetto è uno dei frutti inaspettati della pandemia”, hanno tenuto a sottolineare Davide e Salvatore -. Grazie ad un ciclo di studi e ricerche che abbiamo affrontato tra musica e filosofia siamo entrati in un mondo particolare, un’idea con un taglio profondo”. La quartina che genera filosoficamente la stesura dell’intera composizione musicale è: «Non è la notte, ma l’assenza di luce. Non è l’ardore opprimente del deserto, ma la pioggia che manca di cadere». “Absence” è l’unione di due diverse prospettive che s’intersecano armoniosamente dando vita ad una premessa condivisa dai due artisti: «il brano non è mai di chi lo compone ma di chi lo ascolta», hanno concluso i due cantanti.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Ultima modifica il Martedì, 20 Aprile 2021 10:30