Mesagne. 2 milioni di euro per ampliare il parco archeologico di Muro Tenente e collegarlo al progetto internazionale di “Eurovelo 5” In evidenza

Gennaio 14, 2021 336

Un investimento di due milioni di euro sarò utilizzato per ampliare il parco archeologico di Muro Tenente e collegarlo al progetto internazionale di “Eurovelo 5” e al progetto “Appia Regina Viarum”, nel cui parco è stato rinvenuto un tracciato. Il Comune di Mesagne, infatti, ha partecipato ad un avviso pubblico bandito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Dipartimento per le Infrastrutture dal titolo “Manifestazione di Interesse per la formulazione di proposte progettuali nell’ambito dell’asse C “Accessibilità Turistica” finalizzate a “migliorare l’accessibilità e l’attrattività di siti di interesse turistico di particolare pregio storico e culturale”. Il progetto presentato dal titolo “Tronco ciclabile Eurovelo 5, Muro Tenente – Centro Storico di Mesagne”, è coordinato dal sindaco Toni Matarrelli e da Mimmo Stella, consulente esterno per la “Valorizzazione, promozione e tutela del Centro storico, aree archeologiche, beni monumentali e museali del Comune di Mesagne”, in collaborazione con l'assessore ai Lavori Pubblici, Roberto D’Ancona, e con il prezioso supporto dell’ufficio Tecnico nella persona dell’ingegnere Claudio Perrucci e con il contributo scientifico della Libera Università di Amsterdam rappresentata dal professore Gert-Jan Burgers e dall’archeologo Christian Napolitano. Il progetto prevede la realizzazione di un percorso ciclabile che, partendo dal centro storico di Mesagne, consentirà di raggiungere il Parco archeologico di Muro Tenente in sicurezza, oltre all’acquisizione di nuove aree adiacenti a sito archeologico, per ampliare la proprietà pubblica dagli attuali 31 ettari, di proprietà dei Comuni di Latiano e Mesagne, a oltre 40 ettari, estendendo di fatto la fruibilità dell’importante parco archeologico messapico apportando, inoltre, significativi risvolti anche dal punto di vista dell’accessibilità e della sicurezza.

“Il Comune di Mesagne, in accordo con la città di Latiano, ha intenzione di investire in maniera significativa sulla connessione fra il centro storico e uno dei più importanti elementi del proprio patrimonio culturale, vale a dire il Parco archeologico di Muro Tenente, posto lungo la via Appia Antica e oggetto nei prossimi anni di progetti di livello nazionale e internazionale, come la procedura di iscrizione all’interno delle liste Patrimonio Unesco, un’iniziativa che rappresenta un’opportunità unica e irripetibile per il nostro territorio sulla quale devono necessariamente convergere i diversi livelli istituzionali e gli interessi delle comunità locali”, ha chiosato Mimmo Stella.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci