Messapica film festival, in estate a Mesagne il grande cinema delle donne e sulle donne

Gennaio 18, 2019 2233

calo marco gen19Si terrà a Mesagne il primo festival cinematografico della provincia di Brindisi interamente dedicato a pellicole «delle donne o che delle donne ne raccontano le storie».

Il Comune di Mesagne assieme ad Apulia Film Commission, ed in collaborazione con l’associazione di professionisti del cinema Blue Desk, ha programmato per l’estate 2019 la 1^ edizione del MEFF - Messapica Film Festival: dal 22 al 28 luglio prossimi la città dei Messapi ospiterà fra i suoi luoghi più prestigiosi una intera settimana di grande cinema nella quale saranno presentate opere italiane ed internazionali, film, documentari assieme a diversissime attività collaterali: incontri con gli ospiti, masterclass, laboratori, presentazioni di libri.

Alle origini di questo progetto ambizioso la lucida idea della direttrice artistica Floriana Pinto. «Il nome Messapica Film Festival – spiega la curatrice - è un omaggio alle donne messapiche che furono esempio di tenacia e forza di volontà ed insostituibili protagoniste della vita sociale del Salento».

«Si tratta di una iniziativa importante soprattutto per lo spessore culturale che porterà in città e nel territorio – ha spiegato l’assessore alla cultura Marco Calò - saranno otto giorni in cui la nostra città ospiterà un Festival del Cinema prestigioso che con i suoi contenuti sarà in grado di richiamare tanti appassionati anche da fuori regione.

Credo che unitamente all'evento già annunciato della mostra su Andy Warhol – spiega ancora Calò - Mesagne si stia preparando ad un anno ricco di importantissimi avvenimenti. Devo ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile programmare questo progetto e fra tutti particolarmente Toni Matarrelli, Floriana Pinto e Simonetta Dellomonaco che con dedizione, competenza e passione hanno contribuito in maniera determinante alla messa in opera di un Festival del cinema tutto mesagnese, un progetto da tempo nel cassetto dei sogni diventato oggi realtà».
2019-01-18 134501

Ultima modifica il Venerdì, 18 Gennaio 2019 13:49