I poeti mesagnesi Angelo Deleo e Francesco Galasso premiati alla IIᵃ Rassegna Nazionale di Poesia

Settembre 19, 2018 3360

2018-09-19 231951I poeti mesagnesi Angelo Deleo e Francesco Galasso sono stati premiati alla IIᵃ Rassegna Nazionale di Poesia «Orontii Carmina», indetta dall’Associazione di Volontariato – Comitato Sant’Oronzo e dalla Parrocchia Santa Maria del Popolo di Surbo (Le). Angelo Deleo ha ricevuto il primo premio per la sezione dialetto, a tema libero, si trattava di un un’ode in vernacolo mesagnese, scritta in quartine, a rima alterna, dal titolo “Salentu…terra mia”.

Una giuria di esperti, presieduta dal parroco Don Mattia Murra e composta dal poeta Dott. Stefano Stifani e dalla preside Prof.ssa Maria Rosaria Manca, così si è espressa: «Meravigliosa e surreale lirica in vernacolo salentino attraverso la quale il nostro artista esprime sentimenti di nobile affetto verso il nostro straordinario Salento ed intreccia delle sfumature lessicali molto belle che hanno come nesso il divenire ed il susseguirsi di vicende dolorose e gioiose. Soave componimento che decreta un epilogo quanto mai mesto. “… Salentu mia ca criti a vvoci chiena: Vulìa vvi mbrazzu a tutti fili mia… no mmi lassati ntra šta nuštargia… ma la spiranza vula comu rena”…»

Nella stessa sezione poi, si sono classificati al secondo posto il poeta Concezio del Principio di Atri (Te) con “La libbertà mè” e al terzo posto il poeta Attilio Rossi di Carmagnola (To) con “La Madona dla Concession”.

Il poeta Francesco Galasso, invece, si è aggiudicato l’ambito premio speciale della giuria per la sua opera in lingua dal titolo “L’Assenza”. Questa la motivazione: «Incantevole lirica che non lascia spazi a commento supplementare alcuno, un componimento che lascia senza fiato. La straordinaria sensibilità creativa dell’Artista presagisce una perdita incolmabile che rivisita, in chiave inequivocabilmente unica, singolare e raffinatissima, consegnando all’eternità un indelebile ricordo. “… Quella sera la luna splendeva d’immenso ed un puntino di luce si aggiunse alle stelle”». Nella stessa sezione, si sono classificati, al primo posto, il poeta Agostino Casciaro di Vignacastrisi (Le) con “Anna della piazza”, al secondo posto Cosimo Rubino di Latiano con “La speranza” e al terzo posto Marta Maria Camporeale di Bisceglie (Bt) con “Non comprendo”.

L’organizzatrice della manifestazione, Fabiola Fasano, intervistata dalla presentatrice, ha così dichiarato: «Lo scopo di questa rassegna letteraria è quello di far uscire la poesia dalla solita nicchia e portarla sulle strade della vita».

Nella foto da sx: Francesco Galasso, Marta Maria Camporeale, Fabiola Fasano, Angelo Deleo e Concezio Del Principio.

Ultima modifica il Mercoledì, 19 Settembre 2018 23:22