Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62
  • Errore nel caricamento dei dati del feed
Menu

Cronaca

Cronaca (4525)

Mamma Rita colta da malore al cimitero

melissa-la-tombaIeri mattina la salma di Melissa Bassi, la 16enne ammazzata in un brutale attentato terroristico nella mattinata di sabato 19 maggio, è stata tumulata nel cimitero di Mesagne. La mamma, che aveva lasciato l’ospedale per partecipare alla tumulazione, ha accusato un malore ed è stata soccorsa e trasferita d’urgenza in ospedale dall’equipe di medici appositamente inviata a supporto dal dirigente medico del “De Lellis”, il dottor Francesco Mingolla.
Leggi tutto...

La bomba di Brindisi è terrorismo. Si indaga in ambito nazionale e internazionale

cancellieriPer il governo italiano l'attentato verificatosi a Brindisi sabato 19 maggio 2012 è un atto terroristico. Si valuta, quindi, una pista esterna. Il presidente Mario Monti e il ministro Anna Maria Cancellieri lo hanno ribadito anche ieri e le indagini, a questo punto, si indirizzano verso una pista che porta fuori dalla città di Brindisi. Al momento non ci sono indagati.La Cancellieri, in Partlamento, ha dichiarato che: "Sarà compiuto ogni sforzo per assicurare i colpevoli di questo ignobile gesto alla giustizia. Per Monti è "Stato terrorismo nel senso letterario del termine".
Leggi tutto...

Sulla strage solo sospetti nessuna prova

bassi_melissa_scuola_pompieriSulla strage delle studentesse della "Morvillo-Falcone" di Brindisi, avvenuta sabato scorso, vi sono solo sospetti nessuna prova certa. E' quanto emerso nella giornata di ieri che denota quanto le parole del procuratore capo della Dda di Lecce, Cataldo Motta, sia state profetiche confronto a quelle del collega Di Napoli, quando ha chiesto produenza e non ha dato nessuna pista certa. Si indaga  per strage aggravata dalla finalita' di terrorismo.
Leggi tutto...

Mesagne piange Melissa. L'Italia, ieri, era tutta a Mesagne

bassi-melissa-baraconfalone-listato-a-luttoUn cielo plumbeo ha aperto ieri mattina la giornata di Massimo Bassi, il papà di Melissa. Per la verità la giornata non è mai iniziata poiché la precedente non è mai finita. Il signor Bassi, infatti, non ha dormito. E’ rimasto chiuso in casa nel suo dolore. Con lui la mamma Aldina e altri parenti strettissimi. Massimo Bassi, dopo aver salutato la tantissima gente che si è recata presso la sua abitazione per le condoglianze, ha chiuso il portone di casa.
Leggi tutto...

Don Ciotti ai ragazzi: La speranza siete voi

don-luigi-ciottiIeri mattina la chiesa Madre di Mesagne era gremita di gente. A celebrare c’era don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, e monsignor Angelo Argentiero, parroco della Collegiata. In prima fila davanti a tutti c’era lui, Mario Bassi, papà di Melissa. Una celebrazione carica di emozione poiché la tragica morte di Melissa ha scosso un’intera comunità. Nell’omelia don Luigi Ciotti, come sempre, ha avuto parole dure per chi si è macchiato di un atroce crimine. Stesse parole che ha ripetuto poco dopo in villa comunale quando ha salutato il passaggio della Carovana.
Leggi tutto...

Il papà Massimo in chiesa affranto dal dolore

bassi_massimo_1Ieri mattina alle 10,30 nella chiesa Madre di Mesagne, durante la messa, c’era anche Massimo Bassi, papà di Melissa. Alla sua sinistra la madre Aldina che nella giornata di sabato è rimasta da sola in casa mentre i genitori erano corsi a Brindisi per verificare le sorti della loro figliola. In chiesa non c’era mamma Rita poiché è ancora ricoverata presso l’ospedale di Mesagne.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS