Menu

Mesagne. Se vuoi il mio posto prendi anche il mio disagio

posteggio-per-disabili-ipermercato-auchanIl grado di civiltà di una città si caratterizza anche dall’attenzione che è posta al mondo dei diversamente abili. A Mesagne da un po’ di tempo c’è un problema legato ai posteggi riservati ai disabili che, sempre più spesso, sono occupati impropriamente da chi non ha nessun titolo a farlo.

Cioè da gente sana. Ecco perché su questo fronte sono in atto controlli da parte dei vigili urbani che, in alcuni casi, hanno elevato diverse contravvenzioni da 84 euro ciascuna e hanno decurtato due punti dalla patente dei trasgressori. Giorni fa c’è stato addirittura un alterco verbale tra un disabile che cercava di posteggiare in uno stallo a lui riservato occupato impropriamente, e incivilmente, dall’auto di un automobilista che non aveva nessuna disabilità. Dunque nelle ultime settimane a Mesagne è stato sollevato il problema legato al grado di civiltà di alcuni automobilisti che, in barba ai regolamenti e al senso civico, posteggiano le loro auto negli stalli riservati ai disabili. Una cattiva abitudine che è in aumento e che ha visto il comando della polizia locale disporre dei servizi specifici per individuare e contravvenzionare gli “abusivi”. Il picco del posteggio selvaggio si è registrato nel parcheggio dell’ipermercato dove gli automobilisti normodotati posteggiano negli spazi riservati ai disabili. Alcuni giorni fa un diversamente abile ha cercato a lungo, in questi parcheggi, uno stallo libero dove posteggiare la sua auto. Non ne ha trovati. Insospettito da questa circostanza, piuttosto strana, è sceso dall’auto ed ha iniziato a controllare i tagliandi che attestano lo stato di disabilità dell’automobilista. Su diverse auto non ha trovato la necessaria autorizzazione. Perciò ha preso il telefono ed ha chiesto l’intervento di una pattuglia di vigili urbani. Nel frattempo è arrivato il proprietario dell’auto posteggiata nello stallo che aveva terminato di fare lo shopping nell’ipermercato. Come se niente fosse si è messo in auto e stava andando via quando il disabile l’ha bloccato e ha chiesto di vedere l’autorizzazione necessaria per occupare quel posto. Tagliando che, naturalmente, l’automobilista non aveva. Perciò è nato un alterco verbale che è rientrato solo quando i vigili urbani sono arrivati sul posto e hanno identificato l’automobilista incivile. Quindi lo hanno multato per aver occupato un parcheggio riservato ai disabili. Subito dopo hanno controllato tutti gli stalli riservati trovando ben quindici auto posteggiate impropriamente. Inutile dire che ai proprietari è stata elevata una contravvenzione. Altre multe da 84 euro sono state elevate nei giorni successivi a dimostrazione del dilagante problema d’inciviltà. Sugli stalli riservati ai disabili l’ipermercato ha fatto affiggere la seguente targa: “Se vuoi il mio posto prendi anche il mio disagio”. E con l’arrivo dello shopping natalizio il problema è in chiaro aumento. (Le auto riprese nella foto sono regolarmente autorizzate)

Video

Torna in alto