Mesagne. Il sindaco firma l'ordinanza per la pulizia dai ratti

Ottobre 17, 2016 1419

topoQuesta mattina il sindaco di Mesagne, Pompeo Molfetta,

firmerà un’ordinanza sindacale con la quale ordinerà ai proprietari di un rudere di stabilimento vinicolo e di un terreno agricolo, nei pressi di via Tommaso d’Aquino, la pulizia e derattizzazione degli stessi. Se non ottempereranno alle prescrizioni saranno denunciati. La segnalazione è giunta in Comune da parte di alcuni residenti esasperati dalla presenza di ratti nelle proprie abitazioni. Venerdì pomeriggio, l’assessore all’Ambiente, Tecla Pisanò, ha inviato sul posto una pattuglia di vigili urbani che hanno documentato il tutto fotograficamente e poi hanno redatto una relazione che hanno inviato al sindaco per i provvedimenti del caso. Da tempo, per la verità, i residenti avevano segnalato il pericolo, specialmente per i bimbi, ma nessuno era mai intervenuto per porre fino a quello che è uno scempio ambientale della città. I residenti hanno catturato alcuni ratti e li tengono in gabbia per dimostrare la verità di ciò che dicono. Un tour in zona è sconsigliabile poiché ad accogliere il visitatore c'è uno scenario incredibilmente immiserito dalla scocca di un'auto nel terreno antistante. Il tour turistico continua intorno all’ex stabilimento vinicolo dove sono stati ammassati diversi rifiuti. Cibo prediletto per i ratti. Una colonia di felini ha trovato casa all'interno dello stabile, e sono rifocillati da alcuni ambientalisti, mentre i ratti sghignazzano e vagano sul territorio terrorizzando i residenti. Molto probabilmente il ratto trovato morto nella scuola materna "De Amicis" proveniva da tale zona. La situazione, tuttavia, da venerdì pomeriggio è nelle mani del Comune che da oggi attiverà le procedure per mettere in sicurezza, sanitaria e ambientale, l’intera zona.  

Ultima modifica il Lunedì, 17 Ottobre 2016 08:55