Menu

Tragico incidente stradale sulla Mesagne-Tuturano. Un morto e due feriti

puricella paolo morto in incidenteUn tragico incidente stradale si è verificato nel primo pomeriggio di ieri lungo la provinciale che collega Mesagne a Tuturano dove in uno scontro un giovane di 30 anni, Paolo Puricella residente a San Pancrazio Salentino, ha perso la vita e altri due giovani residenti a Brindisi sono ricoverati in prognosi riservata presso l’ospedale “Perrino”di Brindisi. Non sono, tuttavia, in pericolo di vita.

Sul luogo del sinistro sono intervenute alcune pattuglie della polstrada di Brindisi, una volante del commissariato di Mesagne, i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi e tre unità del 118. Raccapricciante la scena che si è presentata ai soccorritori poiché il giovane Puricella, di professione odontoiatra, era incastrato sotto la pedaliera. Le cause del sinistro sono ancora in fase di accertamento da parte della polstrada.

incidente 25-11-13-1L’episodio si è verificato intorno alle ore 14 di ieri quando una Bmw serie 1, con a bordo Paolo Puricella, viaggiava sulla provinciale 80, che collega Brindisi a San Donaci. Sulla provinciale 81, che collega Tuturano a Mesagne, viaggiava una Lancia Lybra Sw con a bordo due uomini di Brindisi. I due mezzi, quando sono giunti all’incrocio delle due provinciali in contrada Cerrito, per cause ancora in fase di accertamento, si sono scontrati. La Bmw con il giovane Puricella è finita in un bassofondo del terreno mentre la Lancia Lybra si è mantenuta in bilico sul ciglio della strada. I due uomini, pur feriti gravemente, sono riusciti a lanciare l’allarme. La stessa cosa ha fatto un automobilista di passaggio che è arrivato sul posto pochi minuti dopo l’impatto tra i due mezzi.

incidente 25-11-13-2La tragicità del sinistro si è vista subito poiché Puricelli era incastrato sotto la pedaliera e non dava segni di vita. Dopo pochi minuti sul posto del sinistro sono arrivate due ambulanze del 118 e un’automedica. I medici hanno concentrato la loro attenzione sul giovane incastrato nell’auto che non sono riusciti a tirare fuori dall’abitacolo. Così, hanno messo in atto tutte le procedure per cercare di rianimarlo. Gli altri operatori hanno preso a bordo di un’ambulanza i due feriti, che viaggiavano sulla Lancia, e li hanno trasferiti presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi. Qui sono stati sottoposti ad accertamenti strumentali da cui sono emersi diversi traumi, tra cui quelli cerebrali, e sono stati ricoverati in prognosi riservata. Non sono in pericolo di vita.

Intanto all’incrocio delle due provinciali i medici del 118 hanno lottato a lungo per rianimare il giovane odontoiatra senza, tuttavia, riuscirci. Intorno alla Bmw si sono posizionati i vigili del fuoco che hanno lavorato circa un’ora con le cesoie per tagliare le lamiere ed estrarre il corpo del giovane dal mezzo irriconoscibile. Alla fine il corpo è stato estratto e trasferito presso l’obitorio del “Perrino” a disposizione del magistrato. Sul luogo del sinistro sono rimasti gli agenti della polstrada che lo hanno rilevato e avviato le indagini per ricostruire la dinamica dello stesso. Sul posto è giunta una pattuglia della polizia locale di Mesagne che ha fatto defluire il traffico presente lungo l’importante arteria viaria.  

Ultima modifica ilMartedì, 26 Novembre 2013 08:17
Torna in alto