Mesagne. Ancora furti nelle abitazioni

Agosto 30, 2016 4544

furto notturno logoE' inquietante. A Mesagne si stanno verificando una sequela di furti

nelle zone residenziali extraurbane da parte di soggetti che riescono a disinserire qualsiasi tipo di allarme. La realtà è che riescono a colpire e sparire nello spazio di una manciata di minuti. Probabile che in zona ci sia un basista che indica gli obiettivi da colpire. Su questi furti indagano sia i carabinieri sia la polizia. Non c'è pace né serenità tra i residenti, molti dei quali stanziali, delle contrade Simoni, Tagliata, Palmitella, Torretta per i furti, o tentativi, che si stanno verificando in queste settimane. Negli ultimi giorni sono state "assaltate" due abitazioni poste sulla via Vecchia Francavilla. Ciò che lascia perplessi, confronto alle tradizionali dinamiche, è la professionalità che, probabilmente, dispongono i malviventi. Sicuramente una buona preparazione in campo elettronico. Alla base di questi furti c'è, comunque, una certezza. In zona c'è sicuramente la presenza di un basista. Non sarebbe, infatti, un caso che da alcuni mesi i furti sono aumentati, anche con l'apertura delle ville estive. Obiettivi appetibili per questa banda di Arsenio Lupin che arriva, depreda e svanisce. In un caso l'abitazione residenziale di un professionista è stata saccheggiata per ben tre volte. "Siamo certi che ci spiano - ha spiegato l'uomo - ogni volta arrivano quando noi usciamo e fuggono dalla parte retrostante quando noi entriamo dal portoncino. Svaniscono nel nulla quasi fossero dei fantasmi". In alcuni casi i sistemi di allarmi sono stati disinseriti oppure, in caso di residenze collegate con istituti di vigilanza, hanno calcolato il tempo medio di intervento delle guardie. Non si curano affatto delle telecamere di videosorveglianza poiché sono ben camuffati. Probabilmente si tratta di gente che proviene da qualche altra realtà provinciale e non ha timore di essere riconosciuta. E' chiaro in questo scenario i tradizionali mezzi per contrastare questa tipologia di criminalità sono inadeguati. Le forze dell'ordine, da parte loro, hanno un territorio molto vasto da coprire avendo a disposizione una manciata di uomini. Per incidere su questi fenomeni delinquenziali ci vogliono uomini che indagano e uomini sul territorio. Ci vuole una intensa attività di intelligence e una buona conoscenza del territorio, non solo locale. Purtroppo, la criminalità diffusa, o microcriminalità, ha un'incidenza sociale negativa non di poco conto per la comunità locale.