Menu

La Securpol sventa furto in impianto fotovoltaico

securpolBanditi sempre in agguato. Nella giornata di lunedì alcuni soggetti, in pieno giorno, hanno cercato di rubare i cavi in rame e i pannelli fotovoltaici di un impianto di energia solare. Il loro progetto, però, è saltato grazie al pronto intervento di alcuni vigilantes della Securpol Puglia di Mesagne che si erano accorti che qualcosa stava accadendo all’interno dell’impianto. I ladri sono fuggiti senza riuscire a depredare l’impianto.

Sul posto è giunta una volante della polizia i cui agenti hanno ascoltato le testimonianze e avviato le indagini. Purtroppo i malfattori hanno lasciato pochi elementi per poterli rintracciare. Dunque ancora raid negli impianti fotovoltaici che da un po’ di anni sono divenuti per i ladri dei forzieri in cui rubare del materiale appetibile, di facile smercio e remunerativo. E’ accaduto nella mattinata di lunedì in contrada “Badessa”, in agro di Brindisi, ma territorialmente vicino a Mesagne. In pieno giorno alcuni individui sono arrivati nei pressi della recinzione e l’hanno tagliata. Quindi sono entrati all’interno e hanno aperto i tombini della linea di collegamento elettrica. Il loro intento era chiaro: sfilare e tranciare i cavi elettrici da cui ricavare quintali di rame. L’oro rosso richiesto e pagato da un mercato nero senza scrupoli. L’impianto fotovoltaico è dotato di alcune telecamere di videosorveglianza. Gli operatori della sala operativa della Securpol Puglia hanno notato all’interno del campo alcune persone. Non ci hanno fatto caso poiché hanno pensato che si trattasse di alcuni operai intenti a manutenere l’impianto. Tuttavia, da un controllo più approfondito si sono resi conto che quei soggetti non avevano nulla a che fare con gli operai. Perciò hanno lanciato l’allarme. Sul posto sono giunte alcune pattuglie di vigilantes. I ladri quando, da lontano, hanno notato l’arrivo di alcune pattuglie sono fuggiti facendo perdere le tracce lungo i tratturi di una zona agricola piuttosto impervia. Le guardie sono arrivate sul posto e hanno effettuato un giro di controllo durante il quale hanno notato una parte della recinzione tranciata. Inoltre, all’interno dell’impianto i ladri avevano già divelto tutti i tombini delle condotte elettriche per tranciare e sfilare i cavi. L’arrivo delle pattuglie ha impedito che portassero a termine il loro disegno delinquenziale. Sul posto è giunta anche una volante della polizia i cui agenti hanno effettuato i rilievi e avviato le indagini.  

Torna in alto