Mesagne. Auto va a fuoco con la guidatrice all'interno In evidenza

Maggio 19, 2016 3000

incendio auto renault twingo 18-05-16Paura ieri mattina a Mesagne, poco prima di mezzogiorno,

dove un'auto ha preso fuoco con all'interno la guidatrice. Fortunatamente la ragazza è riuscita a portare il mezzo al centro della carreggiata e a evitare che le fiamme coinvolgessero le altre auto o gli immobili vicini. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Brindisi, i carabinieri, i poliziotti e gli agenti della polizia locale. L'incendio è di natura accidentale. L'episodio si è verificato intorno alle ore 11,30 in via Macchiavelli. Su questa strada sta viaggiando una Renault Twingo condotta da una ragazza. A un tratto si è accorta che qualcosa non andava poiché ha visto prima del fumo uscire dal cofano e poi le fiamme che pian piano sono giunte nell'abitacolo. La ragazza, pur essendo in preda al panico con il fuoco ormai ai suoi piedi, ha avuto la prontezza di riflessi di portare la Twingo al centro dell'incrocio con via Torre Santa Susanna e fermarla. Scendere e bloccare le auto che stavano sopraggiungendo. Si è trattato solo di pochi secondi e poi l'intera auto è stata avvolta dalle fiamme. Alcuni passanti e automobilisti hanno aiutato a bloccare il traffico mentre è stato lanciato l'allarme. Sul posto sono giunte una gazzella dei carabinieri e una pattuglia di pronto intervento dei vigili urbani. Tutte le strade sono state bloccate e i curiosi sono stati fatti allontanare poiché era reale il pericolo di una deflagrazione del serbatoio. Sul luogo dell'incendio è giunta una squadra di vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi i cui operatori, in pochi minuti, hanno spento le fiamme e messo in sicurezza l'intera area. Fortunatamente il fuoco non ha causato danni agli immobili vicini, tra cui l'antica chiesa di Sant'Antonio. Inutile dire che la conducente è rimasta visibilmente scioccata, anche se il suo sangue freddo ha permesso di non causare danni. Le cause dell'incendio sono, probabilmente, da ricercare in un corto circuito verificatosi nell'impianto elettrico dell’auto. In ogni modo saranno le indagini, condotte dai carabinieri, a chiarire la vicenda. 

Ultima modifica il Giovedì, 19 Maggio 2016 08:52