Ancora "tortuoso" il cammino della circonvallazione di Mesagne In evidenza

Maggio 17, 2016 2621

circonvallazione-via-provle-latiano-torreL’Amministrazione comunale di Mesagne

sta imprimendo un pressing presso la Provincia di Brindisi per sbloccare i lavori degli ultimi due lotti della circonvallazione che dovrebbe decongestionare il traffico urbano. I costi per la realizzazione dei due lotti è di poco più di 1 milione e 600 mila euro. A proposito del terzo lotto della circonvallazione, ancora da attuarsi, il dirigente dell’ufficio Tecnico provinciale ha assicurato, agli amministratori mesagnesi, che presto sarà appaltato il primo stralcio mentre per il secondo stralcio occorreranno tempi tecnici più lunghi per via dell’espianto e successivo reimpianto previsto per legge degli ulivi secolari presenti. I tempi presunti di consegna dell’opera sarebbero di circa un anno e mezzo o due. Intanto nelle scorse settimane l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Mesagne, Palma Librato, ha tenuto un incontro presso la sede dell’Anas di Bari con il dirigente dell’Area esercizi e il capo compartimento in cui ha preso contezza della situazione del progetto dello svincolo sulla statale 7 che era stato approvato con delibera di Consiglio comunale 9/2009 con variante urbanistica ed ha, inoltre, chiesto delucidazioni in merito all’opera incompleta del sovrappasso ferroviario dello svincolo per San Vito Scalo. “Vi sono ancora problemi legati all’esproprio di alcuni terreni sui quali c’è un ricorso al Consiglio di Stato – ha spiegato l’assessore Librato. - Tuttavia sono fiduciosa che il tutto si possa sbloccare entro qualche mese e le opere possano andare in gara”. L'opera costerà complessivamente 8 milioni e 600 mila euro, interamente finanziati dalla Provincia di Brindisi, dalla Regione Puglia, dal governo nazionale e dalla Comunità europea. Dopo l’ultimazione dei primi due lotti l’opera stradale è stata bloccata da una serie di ricorsi presentati al Tar dai proprietari dei terreni su cui dovrebbe passare il tracciato viario. Sulla vicenda resta ancora poco chiara la scelta urbanistica che ha visto l’innesto spaziale della circonvallazione sulla bretella autostradale della statale 7, nel tratto in cui interseca con la provinciale Mesagne-Latiano, poiché non è lineare ma compie un tratto disarmonico e quanto mai pericoloso. In passato già teatro d’incidenti anche gravi. Infine, sono in attesa di restyling le provinciali Mesagne-San Pietro Vernotico e Mesagne-San Donaci nonostante le passate promesse di un pronto inizio dei lavori. I manti stradali di questi due tracciati restano tuttora scoscesi e molto pericolosi.