Mesagne. Caos in piazza Stazione, insorgono i residenti In evidenza

Tranquillino Cavallo Marzo 17, 2016 2946

piazza stazione con autoLa frenetica viabilità a Mesagne avrebbe bisogno

di un piano traffico per regolarla. Da troppi anni se ne parla ma ancora non c’è nulla. Così, i disagi sono quotidiani. Ne sanno qualcosa i residenti di piazza Stazione che hanno denunciato una serie di anomalie strutturali su cui ancora non è stata trovata nessuna soluzione. In primis gli incidenti verificatesi ai pedoni a causa dell’asfalto scosceso. Più volte sia il 118 sia i vigili urbani sono intervenuti in zona per soccorrere i malcapitati oppure elevare multe agli automobilisti indisciplinati. Il problema, però, non è ancora stato risolto. Piazza Stazione si trova al termine di via Tenente Ugo Granafei ed è un’area piuttosto piccola dove sono ubicati, oltre alla stazione ferroviaria, anche il commissariato di polizia, un market, e diverse attività commerciali. Giornalmente la viabilità è talmente frenetica da intasare lo scorrimento veicolare. Gli stalli per i parcheggi non sono sufficienti a contenere tutte le auto che in determinate ore della giornata sostano in zona. Per cui il posteggio selvaggio la fa da padrone. Ad aggravare la conformazione urbanistica c’è un’aiuola spartitraffico che, quando vi sono auto posteggiate fuori dagli stalli, blocca il regolare scorrimento dei mezzi. Infine, il tratto finale della strada è a doppio senso di marcia per cui lo scorrimento veicolare ne risente. “Ci sono giorni che per noi pedoni è pericoloso districarsi tra le varie auto in sosta – ha spiegato Antonio che abita proprio in piazza – e poi c’è l’inquinamento ambientale e acustico non di poco conto”. Ad aggravare questa situazione ci si è messo anche il manto stradale. Scosceso in più parti tale da causare serie pericolo per i pedoni. “Non è la prima volta che pedoni inciampano e cadono – ha aggiunto Mario, un altro residente – più volte le ambulanze del 118 sono costrette a intervenire”. La situazione è a conoscenza del comando dei vigili giacché le pattuglie sono intervenute per regolamentare la sosta. Ma non possono certo piantonare la piazza se gli automobilisti non collaborano. La situazione denunciata dai cittadini, in ogni modo, non è ancora a conoscenza del Comune come ha riferito l'assessore all'Urbanistica e ai Lavori pubblici, Palma Librato. "Per la verità non sono a conoscenza delle criticità messe in evidenza dai cittadini - ha detto - interpellerò l'ufficio tecnico così andiamo a fare un sopralluogo in zona e ci rendiamo conto di eventuali disagi". I disagi che scaturiscono dal traffico veicolare, per la verità, non sono solo in piazza Stazione bensì anche in altre zone della città. Alcuni anni fa si aspettava la conclusione della circonvallazione per decongestionare parte del traffico cittadino. Ora l'opera, infrastrutturata dalla Provincia di Brindisi, è ferma e non si sa se sarà mai conclusa. Ecco perché il piano traffico resta per la città di primaria importanza.