Menu

Ancora aperte le indagini per la morte di Antonio Lamarmora

lamarmora-antonioSi svolgeranno questa mattina alle ore 10 presso la chiesa parrocchiale di Sant’Antonio da Padova le esequie di Antonio Lamarmora, il giovane mesagnese 31enne, che nella serata di domenica ha perso la vita in seguito a un sinistro stradale verificatosi sulla provinciale che collega Mesagne a San Pancrazio Salentino.

A solo qualche centinaia di metri dalla città. La salma ieri mattina è stata portata nell’abitazione in cui vive con la famiglia, in un complesso edile dello Iacp in via Catania, dopo essere stata per l’intera notte custodita nel cimitero comunale. Nell’abitazione si sono ritrovati gli amici che solo la sera prima erano stati sul luogo del sinistro e si erano disperati davanti al corpo esanime di Antonio. Anche ieri diversi amici sono rimasti a vegliare la salma e fare coraggio alla famiglia, ai fratelli e alla sorella. Specialmente al fratello gemello Alessandro che non si da pace per una morte inaspettata. Lo stesso fratello su Facebook ha postato il seguente messaggio: “Sono morto anch’io con te, non ti lascio solo no!”. Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati dagli amici. Tra questi anche quello di Loredana che ha scritto: “Tutte le domeniche le passavamo insieme mentre ieri avevi deciso di trascorrerla diversamente e, purtroppo, è finita male. Se solo avessimo saputo ciò che ti doveva succedere avremmo cercato di cambiare il tuo destino”. Poi la ragazza ha concluso: “Nel paradiso non c’è orario di visite ma tu puoi sempre venire a trovarci nei nostri sogni”. Intanto le indagini condotte dai carabinieri, per ricostruire la dinamica dell’incidente, sono tutt’altro che concluse. I militari, infatti, hanno avviato delle indagini per individuare il proprietario dello scooter in sella al quale c’era il Lamarmora. Il mezzo, infatti, non era intestato a lui. Si tratta semplicemente di un’attività puramente amministrativa poiché in merito alla dinamica non ci dovrebbero essere dubbi. Il giovane è uscito di strada da solo dopo aver imboccato una curva. 

Ultima modifica ilMartedì, 01 Ottobre 2013 08:23
Torna in alto