Stampa questa pagina

Mesagne. Gatto chiuso in casa per 10 giorni offeso graffia tutti, salvato dai vigili In evidenza

Ottobre 13, 2015 3981
Vota questo articolo
(7 Voti)

vigile camassaBrutta disavventura ieri a Mesagne per un gatto dimenticato (Articolo completo su Nuovo Quotidiano di Puglia)

in casa dai suoi padroni, senza cibo e senza acqua, per circa dieci giorni. Al ritorno dei padroni il felino era così arrabbiato ed aggressivo che non si è fatto prendere e, forse a dispetto, si è nascosto pericolosamente dietro al motore del frigorifero. Inutili sono state le preghiere e le lusinghe dei proprietari per cercare di farlo uscire da quel nascondiglio così pericoloso. Il gatto, evidentemente, era a dir poco adirato per quella dimenticanza. Per risolvere la situazione sono dovuti intervenire i vigili urbani. Solo allora il gatto è stato preso con uno stratagemma e rifocillato. La vicenda si è verificata a metà mattinata quando al comando della polizia locale è giunta una richiesta di aiuto da parte di una famiglia poiché non riusciva a tirare fuori da dietro il motore del frigorifero il proprio gatto divenuto particolarmente aggressivo. camassa maurizioLa pattuglia di pronto intervento si è portata nell'abitazione e ha visto che, effettivamente, il gatto era dietro al motore e minacciava chiunque si avvicinasse per prenderlo. Mentre i proprietari pensavano già a un intervento risolutore da parte dei vigili del fuoco il vigile urbano, Maurizio Camassa, senza pensarci due volte, si è tolta la giacca e l'ha posata sul motore. Quindi, con grande cautela, ha afferrato il "micio", lo ha accarezzato e rassicurato, e poi l'ha consegnato ai proprietari che lo hanno coccolato e rifocillato. Un modo come un altro per chiedergli scusa per la disattenzione commessa solo dieci giorni prima. Il vigile Camassa (nelle due foto), da parte sua, ha incassato i complimento della famiglia e di coloro che hanno assistito all'intera vicenda. Straordinario resta il fatto che il felino è riuscito a sopravvivere tanto tempo senza cibo e acqua.  

Ultima modifica il Martedì, 13 Ottobre 2015 08:20
Redazione

Ultimi da Redazione