Menu

Mesagne. Furibonda lite nei giardini di Sant'Antonio

polizia volanti notteUna lite è scoppiata ieri sera a Mesagne tra un gruppo di persone per futili motivi. Tutto è iniziato quando un signore ha sgridato una bambina che stava giocando in un giardinetto pubblico. La piccola si è messa a piangere ed è corsa dalla madre a raccontare i fatti.

La storia, tuttavia, era tutt’altro che conclusa poiché sul posto sono intervenuti alcuni parenti della piccola che hanno continuato a litigare e a spintonarsi. Durante la discussione la mamma della bimba ha accusato un malore e ha fatto ricorso alle cure mediche del 118. Sul luogo del litigio è intervenuta anche una volante della polizia i cui agenti, tra non poche difficoltà, sono riusciti a rasserenare gli animi dei contendenti. L’episodio si è verificato intorno alle ore 19 di ieri nelle villette dei condomini di edilizia popolare del rione Sant’Antonio. In particolare nei pressi della statua di San Pio. In questa villetta, oltre a vari ragazzi che la sera si ritrovano a discutere, c’era anche una bambina che stava giocando e, naturalmente, chiamava gli amici ad alta voce. Questa circostanza ha infastidito un residente che è andato davanti alla piccola e l’ha sgridata con veemenza. A quel punto la bambina ha iniziato a piangere ed è andata dalla madre per raccontare l’episodio. Quindi il genitore è intervenuto a difesa della bambina. Ne è nata una discussione piuttosto accesa in cui sono intervenuti anche i parenti della bambina e altri residenti. A un tratto la mamma della piccola ha accusato un malore e si è accasciata per cui sul posto è giunta un’ambulanza del 118 che ha trasferito la signora in ospedale per i dovuti accertamenti. Sul posto è intervenuta una volante della polizia del locale commissariato i cui agenti hanno dovuto pacare gli animi e riportare la calma tra i contendenti.  

Torna in alto