Mesagne: tenta il suicidio e invia il video alla ragazza. E' grave In evidenza

Agosto 14, 2015 6637

commissariato-volantiIn preda a una delusione di amore un giovane di Mesagne

ha ingerito un mix di farmaci filmando il tutto e inviando i video a un’amica con la quale, ultimamente, aveva intrapreso una relazione. La ragazza ha cercato inutilmente di contattarlo, poi, in preda al panico, ha allertato il commissariato. Gli agenti si sono recati immediatamente nella residenza indicata, dove hanno notato la luce dell’appartamento accesa. Nessuno, però, ha risposto al suono del campanello. Con l’aiuto dei vigili del fuoco hanno abbattuto la porta e, effettivamente, hanno trovato il ragazzo riverso su una poltrona in uno stato confusionale ma vigile. E’ stato immediatamente soccorso dai sanitari del 118, nel frattempo intervenuti sul posto, e trasferito presso l’ospedale di Brindisi. Qui le sue condizioni sono peggiorate ed è stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva. La prognosi è riservata. L’episodio si è verificato nella notte di mercoledì scorso quando in via Lazio un ragazzo di 37 anni ha cercato di compiere un gesto estremo poiché deluso da una relazione amorosa, avuta in precedenza con una ragazza olandese, interrotta bruscamente. Negli ultimi periodi aveva intrecciato una reazione con un’altra ragazza, di Mesagne, ma il suo cuore e la sua testa erano rimasti legati alla ragazza del Paese dei mulini a vento. Ogni occasione era buona per ricordare, come in un flashback, il periodo di quell’amore. Forse saranno stati questi flashback oppure qualcos’altro ma il rapporto tra il ragazzo e il suo nuovo amore ha iniziato a incrinarsi. Il ragazzo, infatti, continuava a vivere nel ricordo del vecchio amore straniero. Un pensiero continuo che, probabilmente, ha sconvolto la vita del giovane che ha deciso di chiuderla ingerendo un mix di farmaci. Mercoledì sera, intorno alle ore 23, ha preso un bicchiere di acqua e una serie di farmaci. Li ha ingeriti uno dopo l’altro. Tutta la scena è stata ripresa più volte con il suo telefonino. Infine, ancora cosciente, ha inviato i video con Whatsapp alla sua attuale ragazza. Forse nell’estremo tentativo di chiedere aiuto, di essere salvato. Intanto i farmaci hanno iniziato a fare effetto. Il ragazzo ha iniziato a sentirsi male e si è seduto su una poltrona. La ragazza appena ha ricevuto i video ha visto in diretta il gesto estremo del suo compagno. Ha cercato di chiamarlo a telefono, ma non ha risposto. Conscia che non si trattava di uno scherzo di cattivo gusto con estrema determinazione ha chiamato il commissariato ed ha chiesto aiuto. Gli agenti, una volta acquisito l’indirizzo, si sono recati sul posto. Hanno suonato al citofono ma non ha risposto nessuno. Hanno fatto intervenire i vigili del fuoco di Brindisi che hanno abbattuto la porta d’ingresso. Appena entrati nel salone hanno trovato il ragazzo riverso su una poltrona. I sanitari del 118 l’hanno soccorso e con codice giallo l’hanno trasferito presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi. Qui è stato sottoposto a terapia disintossicante. Tuttavia, con il trascorrere dei minuti il suo quadro clinico si è aggravato per cui i sanitari hanno deciso il trasferimento presso il reparto di Terapia intensiva. La prognosi è riservata.