Mesagne. Villa residenziale a fuoco, mistero In evidenza

Luglio 11, 2015 3327

protezione civile ser - centraleIncendio ieri mattina a Mesagne in un'abitazione alle porte della città

occupata abusivamente da diversi rumeni. La casa ha subito gravi danni. Fortunatamente all'interno non c'era nessuno degli occupanti poiché erano già andati via a mendicare. Sul posto sono intervenute le unità antincendio della Protezione civile-emergenza radio di Mesagne che hanno spento le fiamme. Sconosciute al momento le cause dell'incendio che potrebbe anche essere di natura dolosa.protezione civile ser In casa si sono recati i proprietari e la polizia locale che ha avviato le indagini. Una perizia tecnica dovrebbe essere effettuata a breve dall'ufficio Urbanistica per verificare l'agibilità della struttura. L'episodio si è verificato ieri mattina intorno alle ore 8 lungo la via provinciale per Latiano, periferia della città, dove c'è una villa patronale occupata abusivamente da anni da un gruppo di rumeni che la utilizzano come dormitorio. Il giorno li si trova davanti ai market, ai semafori e alle chiese a mettere in atto la pratica dell'accattonaggio. Escono dal loro rifugio intorno alle ore 7 del mattino e ci fanno ritorno il pomeriggio dopo le ore 19. Più volte sono arrivate alle forze dell'ordine delle richieste di intervento per il modo assillante di chiedere denaro. I vigili urbani, negli anni, sono intervenuti più volte per cercare di far sgombrare l'area. Ogni volta i rumeni vanno via e poi dopo alcune settimane ritornano ad abitarla. Nei paraggi vi sono altre abitazioni residenziali. Ieri mattina è arrivata una segnalazione al comando dei vigili urbani che un campo di sterpaglia stava prendendo fuoco nei pressi dell'abitazione utilizzata dai rumeni. I vigili hanno girato la chiamata di intervento alla Protezione civile di Mesagne che è intervenuta con alcuni mezzi antincendio. Quando sono arrivati sul posto i volontari si sono resi conto che la sterpaglia aveva preso fuoco poiché le fiamme si erano sprigionate prima in casa e da qui alla sterpaglia esterna. per cui hanno lavorato alacremente per spegnere l'incendio, particolarmente virulento a causa dei manufatti presenti all'interno della struttura e appartenenti ai rumeni. Nel frattempo sono stati contattati i proprietari che sono corsi sul posto e si sono resi conto dei danni causati dall'incendio. Nella struttura dovrebbe essere effettuato un sopralluogo dall'ufficio tecnico comunale per stabilire se è ancora agibile. Due le cause che potrebbero aver scatenato l'incendio. La prima potrebbe essere legata alla presenza dei rumeni all'interno dell'abitazione che avrebbero potuto inavvertitamente dimenticato qualche fornello acceso. La seconda ipotesi, più inquietante, è che si possa essere trattato di un incendio di origine dolosa appiccato da qualcuno che ce l'ha con la comunità dei rumeni.