Mesagne. Cade, sbatte la testa e muore

Maggio 28, 2015 3704

ambulanza copyUn uomo ultra settantenne

è stato trovato morto in casa dal fratello Vincenzo che preoccupato giacché non lo vedeva da alcuni giorni ha sfondato la porta trovandolo per terra morto ormai da alcuni giorni. Nell'abitazione sono intervenuti i carabinieri della stazione di Mesagne. L'episodio si è verificato a inizio settimana in via Luigi di Savoia dove c'è l'abitazione di Romeo Iacobazzi. Un uomo che spesso lo si vedeva in giro con la sua bici. Da alcuni giorni il fratello non lo sentiva. Per cui si è recato presso l'abitazione e ha iniziato a bussare. Non ha avuto risposta. Ha chiesto ad alcuni vicini avendo la conferma che non vedevano Romeo da alcuni giorni. Perciò ha deciso di sfondare la porta. Una volta in casa ha trovato il fratello nei pressi della cucina. Disteso per terra morto ormai da alcuni giorni. Sul posto sono giunti i carabinieri. Dai primi accertamenti sembra che l'uomo ha avuto un malore ed è caduto per terra sbattendo la testa. Le indagini sono ancora in corso. Il corpo dell'uomo è stato ricomposto e trasferito al cimitero comunale. L'uomo viveva da solo poiché aveva i figli emigrati in Germania per lavoro.  

Ultima modifica il Giovedì, 28 Maggio 2015 08:28