Domani Mesagne ricorda Melissa

Maggio 18, 2015 2667

melissa bassiLa città di Mesagne ricorderà i tre anni della morte di Melissa,

uccisa barbaramente mentre andava a scuola da una bomba, con una sola iniziativa. Quella che si svolgerà domattina mattina presso il liceo Coreutico con la titolazione di un’aula. La città non ha dimenticato assolutamente Melissa. Anzi, ogni giorno la sua memoria è viva in tutti i mesagnesi. L’Amministrazione comunale ha deciso di soprassedere con altre iniziative pubbliche in coincidenza con il periodo elettorale. “Non abbiamo voluto che la venuta di esponenti politici potesse disturbare in qualche modo l’evento e potesse essere letto come strumentale. Perciò abbiamo anticipato all’8 marzo la titolazione della strada a Melissa, la via in cui c’è la sua abitazione”. Quindi Scoditti ha aggiunto: “Ricordare Melissa significa continuare ad avere avversione alla violenza, alla malvagità umana e alla prevaricazione – ha continuato - Melissa è morta ma noi dobbiamo messere persone più vive”. “Per la città di Mesagne il ricordo di quel tragico 19 maggio 2012 – ha aggiunto - continua a essere straziante da un lato mentre dall’altro continua a farci riflettere sulla barbarie umana. Dobbiamo convincerci che c’è tanto lavoro da fare insieme: istituzioni e cittadini per sconfiggere ogni forza di violenza e combattere ogni forma di criminalità organizzata”. Infine Scoditti ha rivolto un pensiero a tutti i giovani. “I ragazzi devono sorridere – ha detto - e non piangere. Ecco perché abbiamo voluto intitolargli una via affinché il ricordo di Melissa rimanga un emblema dello sdegno e dell’impegno civile contro ogni forma di violenza e che il tutto sia sempre monito per le giovani generazioni”. Melissa oggi riposa nel cimitero comunale, in via Beata Vergine Maria del Carmelo, in una tomba-monumento che il papà, Massimo, gli ha costruito con le sue mani.