Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62
  • Errore nel caricamento dei dati del feed
Menu

Mesagne, la città a misura dei ragazzi

pedibus-in-piazza-orsiniLa città che guarda alle esigenze di tutela ambientale e gestione mirata del traffico veicolare. Sono gli obiettivi del progetto “Cicloattivi@Scuola 2012” promosso dall’Assessorato alla Mobilità della Regione Puglia, sostenuto dall’Amministrazione comunale di Mesagne, ufficio Istruzione, e dal locale Corpo di polizia locale. L’iniziativa, sul piano territoriale, è frutto di un lungo lavoro di preparazione degli alunni delle scuole primarie e secondarie di 1° grado di Mesagne, grazie all’impegno delle Associazioni Cicloamici e Ciclovagando. Protagonisti dunque i giovani studenti nel loro rapporto con gli spazi urbani attraverso le iniziative Pedibus e Bicibus, ossia scuolabus “a piedi” e “in bicicletta”. I ragazzi sono guidati in questa esperienza da un “autista”.

Salgono al capolinea e alle fermate prestabilite seguono un percorso e orari fissi secondo un regolamento preciso, necessario per poter montare a bordo. Sotto la vigile guida di volontari, sono accompagnati a scuola per arrivare in tempo utile all’inizio delle lezioni. Un approccio che elimina completamente le emissioni, sostiene la mobilità, la socializzazione e la scoperta dei propri quartieri. L’Associazione Cicloamici definisce l’iniziativa come “l’occasione per riflettere sui temi della mobilità, sul rapporto tra spostamenti autonomi e sviluppo del bambino e del ragazzo, sulla necessità del movimento nell’infanzia e sulla sostenibilità dei trasporti”. Il Pedibus ed il Bicibus si offrono infatti come possibilità per le famiglie di rinunciare al mezzo privato nel tragitto casa-scuola, decongestionando il traffico, eliminando l’inquinamento causato dall’automobile e dando ai ragazzi e ai bambini l’opportunità di muoversi in compagnia, in maniera sostenibile e salutare, in contatto diretto con il territorio del quale si acquisisce maggior consapevolezza. L’Amministrazione comunale, in questo senso, sostiene fattivamente il progetto come strumento per veicolare le buone pratiche in strada, per avviare una massiccia campagna di sensibilizzazione e formazione rispetto al tema della mobilità sostenibile e della tutela ambientale. “Obiettivo fondamentale” ha dichiarato la consigliera delegata ai rapporti con le scuole Maria Teresa Saracino “è portare avanti un percorso di condivisione con le famiglie, affinché si radichi la sana abitudine di spostarsi a piedi o in bici. La salute passa attraverso il movimento e le adeguate scelte alimentari. Il nostro compito è quello di mettere i ragazzi nelle condizioni di usufruire degli spazi urbani in piena sicurezza. La scoperta della città si configura così come momento di crescita e di socializzazione. Un passo in avanti sul piano culturale per una città che aspira a diventare sempre più a misura di ragazzo”. Il Comando di Polizia Municipale ha assicurato, a livello operativo, particolare attenzione per questi spostamenti. L’Amministrazione, oltre ad essere parte integrante del progetto in fase organizzativa e operativa, ha garantito anche i gadget distribuiti tra i ragazzi andando ad integrare la fornitura di materiale offerta nell’ambito di una sponsorizzazione privata della ditta “TechSystem” di Roberto D’Ancona.

 

Ultima modifica ilMercoledì, 08 Maggio 2013 08:54
Torna in alto