Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62
  • Errore nel caricamento dei dati del feed
Menu

Mesagne: sbancano le slot machine. E' una truffa e fuggono

slot_machineVincitori e truffatori. E’ quanto accaduto ieri mattina in città dove due giovani hanno ripetutamente vinto le giocate ad alcune slot machine collocate in locali pubblici. Migliaia di euro di vincite che, alla fine, hanno insospettito i gestori poichè hanno notato tra le mani dei due un congegno elettronico che, presumibilmente, ha influito sull’esito delle giocate. I due sono fuggiti ma sono attivamente ricercati dalle forze dell’ordine di Mesagne.

I vigili urbani, tuttavia, avrebbero tra le mani un poker. Cioè una multa elevata poche ore prima alla coppia di truffatori. Perciò nelle prossime ore la vicenda potrebbe essere definitivamente chiarita e i due denunciati alla magistratura per truffa. L’episodio si è verificato nella mattinata di ieri quando due giovani, uno alto e robusto l’altro piuttosto tarchiato, vestiti in maniera casual con bermuda, t-shirt e occhiali da sole sono arrivati in città a bordo di un’auto. Sono entrati in un bar della zona Marconi e, dopo aver preso un caffè, hanno iniziato a giocare alle slot machine che sono collocate all’interno dell’esercizio pubblico in un’area riservata. Dopo un po’ gli avventori del bar hanno sentito il tintennio degli euro che uno dopo l’altro sono usciti dalla macchinetta. L’operazione è stata ripetuta su un’altra slot e anche lì hanno vinto. I due, con i visi soddisfatti, hanno salutato i presenti, piuttosto attoniti, e sono usciti. Poco dopo hanno fermato l’auto in un altro bar del centro e hanno iniziato nuovamente a giocare. Dopo alcuni minuti anche queste slot machine hanno premiato la loro giocata con una cascata di euro. Dopo pochi minuti sono andati via. I due gestori dei bar si sono insospettiti perché è vero che nella loro vita professionale hanno visto diversi clienti che hanno vinto alle slot ma mai con una tale frequenza e per tali importi. Per questo hanno iniziato a investigare tra i clienti fino quando qualcuno ha spiegato di aver notato tra le mani dei due giovani un congegno elettronico. Il sospetto dei gestori è divenuto, quindi, certezza. Le vincite erano state ottenute con la truffa. Il primo barista ha telefonato al gestore centrale delle slot machine e gli ha comunicato l’anomalia. Stessa cosa ha fatto il secondo barista anch’egli rimasto vittima dei due truffatori. Nel frattempo i due giocatori, che sembra provenissero da un comune in provincia di Bari, hanno beccato una multa dai vigili urbani per aver posteggiato l’auto in sosta vietata. Multa che non gli ha impedito, tuttavia, di continuare a mettere a segno il loro progetto entrando in altri bar. Sembra che complessivamente siano stati tre i bar in cui hanno vinto. Intanto la notizia si è sparsa in città e le forze dell’ordine hanno iniziato a controllare tutti i bar della città alla ricerca della coppia di truffatori. Purtroppo con esito negativo. Un aiuto alle indagini potrebbe arrivare dalla multa elevata dai vigili poiché vi sono trascritti gli estremi anagrafici di uno dei due giocatori.

 

Video

Torna in alto