Menu

Mesagne: Rissa tra i giostrai

via_damiano_chiesa_giostrePugni, schiaffi e calci sono serviti a un gruppo di giostrai per far valere le proprie ragioni e guadagnarsi un posto migliore nel luna park allestito a Mesagne per la festa della Vergine del Carmelo. Una lite furibonda cui hanno assistito numerosi cittadini che abitano in zona. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine ma nessuno dei giostrai ha voluto dichiarare qualcosa o presentare una denuncia verso i “colleghi”. Nessuno dei presenti, inoltre, ha fatto ricorso alle cure mediche. Insomma la versione ufficiale fornita alle forze dell’ordine è stata quella che nessuno ha menato ma si è trattato semplicemente di un’accesa dialettica. Come dire: uno scambio di opinione.

La vicenda si è verificata sabato sera, intorno a mezzanotte, in via Damiano Chiesa, una traversa di via Brindisi, dove in un’area libera attigua l’istituto tecnico commerciale è stato realizzato il luna park per i bambini e i ragazzi in occasione della festività della Madonna del Carmine. In quest’area hanno preso posto diverse giostre. Alcune erano già arrivate da giorni altre sono arrivate sabato. I ritardatari, naturalmente, hanno trovato delle collocazioni non proprio ottimali. E sembra che sia stata proprio l’area in cui collocare una giostra l’oggetto della disputa di un gruppo contrapposto di giostrai, di cui alcuni extracomunitari. Prima hanno iniziato a litigare per avere la precedenza sulla piazzola dove mettere il loro carrozzone dei divertimenti e poi, quando si sono resi conto che nessuno intendeva cedere di un passo sulla scelta già fatta, hanno iniziato a strattonarsi. Pochi secondi e il diverbio è degenerato in rissa. Sono iniziati a volare pugni, schiaffi e calci. Sia da una parte che dall’altra dei contendenti. Sembra che qualcuno, ma il fatto non è stato confermato, abbia estratto un coltello. In ogni modo alcuni cittadini che hanno assistito alla scena, temendo gravi conseguenze, hanno lanciato l’allarme alle forze dell’ordine che poco dopo sono giunte sul posto e hanno trovato, in effetti, il gruppetto dei contendenti piuttosto esagitati. Tuttavia, alla vista delle forze dell’ordine tra i litiganti è stata siglata una tacita pace tanto che nessuno dei presenti ha voluto raccontare cosa fosse realmente accaduto davanti al luna park né tanto meno presentare una denuncia. Fortunatamente nessuno dei giostrai, nonostante le botte ricevute, ha fatto ricorso alle cure dei sanitari del locale ospedale.

 

Ultima modifica ilMartedì, 17 Luglio 2012 09:42

Video

Torna in alto