Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62
  • Errore nel caricamento dei dati del feed
Menu

Mesagne: Bomba a casa della madre del collaboratore di giustizia

guarini_cosimo_giovanniQuesta volta la criminalità ha alzato ancora di più il tiro sulla famiglia Guarini. Il quinto attentato ai danni del Cosimo Giovanni Guarini, 36 anni, alias "Maradona" ha fatto scattare alcuni provvedimenti di sicurezza. La famiglia, infatti, stata trasferita in una località protetta. A far scattare il programma di protezione è stato il rinvenimento di una bomba, pochi giorni fa, sul terrazzo dell'abitazione della mamma del neo collaboratore di giustizia. Era pronta per esplodere. Ma non è esplosa. Per cui il gesto potrebbe interpretarsi come un atto intimidatorio. Se la criminalità avesse voluto che esplodesse l'avrebbe fatta esplodere.

Sono stati i familiari del Guarini ad accorgersi dello strano involucro che era sul terrazzo di casa. Hanno chiamato la polizia che è giunta sul posto insieme a un artificiere che ha disinnescato l'ordigno. A quel punto la moglie e i figli di "Maradona" sono stati immediatamente trasferiti in una località protetta.

 

Video

Torna in alto